Terremoto a Roma Scossa avvertita anche ai piani bassi delle abitazioni. La situazione

Terremoto a Roma: epicentro a 18 chilometri: la scossa è stata avvertita anche ai piani bassi delle abitazioni soprattutto nelle zone nord ed est della Capitale e ai Castelli.

Per il momento non si segnalano danni, tante le segnalazioni dei cittadini. Sui social network si moltiplicano le segnalazioni.

Dalle prime informazioni diffuse dal sito dell’INGV, l’epicentro sarebbe a Colonna, comune di Roma. L’intensità registrata è di 3.7. La circolazione della metro C è stata temporaneamente interrotta. Tra i Comuni vicini all’epicentro, anche San Cesareo, Gallicano nel Lazio, Zagarolo e Monte Compatri.

A Roma non si è mai verificato un terremoto di magnitudo superiore a 4.0, ma comunque la città storicamente ha subìto danni significativi al suo patrimonio monumentale ed edilizio a seguito di terremoti sviluppatisi nelle sue vicinanze e soprattutto sull’Appennino.

Se tutti concordano sul rischio sismico “modesto” per la capitale in sé, pochi conoscono la storia delle scosse avvertite a Roma e, soprattutto, l’opinione pubblica non comprende a pieno la differenza tra rischio e vulnerabilità.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *