Dorothy, venduta dalla famiglia per 20 euro a 12 anni: oggi ha 5 figli

Si chiama Dorothy ed è una ragazzina come tante altre purtroppo strappata alla sua giovane età e venduta prima ancora di compiere 12 anni. Ragazzina è stata venduta dalla sua famiglia di origine così come questo accade per altre 15 milioni di bambine in tutto il mondo, costretta a diventare adulte prima del tempo, sposando degli uomini anche molto più grandi di loro. Dorothy è della comunità becheve ed era una ragazzina come tante altre, felice e spensierata, fino a quando i tuoi genitori non hanno deciso di portarla a casa del futuro marito. A convincere la ragazzina a compiere questo pasto è stata una zia la quale le aveva promesso che un giorno sarebbe stata allontanata da quell’uomo, ma ovviamente si trattava soltanto di un inganno.

La ragazzina per cercare di scampare a questo suo triste destino, avrebbe anche tentato la fuga, ma poi dopo essersi ritrovata da Phillips, un uomo anziano che sarebbe diventato suo marito, è stata violentata proprio da quest’ultimo mentre le altre donne presenti non facevano altro che immobilizzarla. Sono stati per lei dei momenti davvero drammatici che sono stati ricostruiti proprio dalla stessa. “Mi tenevano ferma, mentre lui mi stuprava”, un racconto agghiacciante.

Sembra che dopo qualche settimana dallo stupro, la sposa bambina abbia iniziato ad avere dei sintomi come nausea, vomito ed ha capito poi di essere incinta. Ad oggi la ragazza non ha nemmeno raggiunto i 18 anni ed è mamma di cinque figli che sono anche piuttosto malnutriti e dei quali deve occuparsi da sola, visto che il marito è troppo anziano.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *