Cagnolina muore di stenti dopo essere stata legata e abbandonata al cancello del mattatoio

È stata ritrovata morta nella mattinata di ieri davanti ad un cancello del Mattatoio di Camucia, una frazione del comune di Cortona nell’aretino. Si tratterebbe di una cagnolina che è stata ritrovata legata ad un cancello del Mattatoio che si trova proprio a fianco al canile. Molto probabilmente chi l’ha abbandonata pensava bene che i volontari se ne sarebbero presi cura, ma purtroppo quel cancello è utilizzato soltanto dagli operai del Mattatoio e quindi non è per niente visibile dal canile e quindi la cagnolina è rimasta lì almeno due giorni ed è stata trovata senza vita propria la riapertura del Mattatoio. Questa vicenda è venuta alla luce grazie al post pubblicato dal neo sindaco di Cortona Luciano Meoni.

“Non ci sono parole! Questo cane è stato legato al cancello del nostro mattatoio, probabilmente ieri sera e lasciato morire. Il responsabile se individuato pagherà il vile gesto! Non faremo sconti a nessuno Vergogna!”. Proprio ieri sera il sindaco è intervenuto pubblicando un post “Chiedo il vostro aiuto. Se avete informazioni sul vile gesto della morte del cane, contattatemi subito in privato!Pagherà…“Questa è una notizia che ha lasciato tutti di stucco. Ovviamente i primi a rimanere senza parole sono stati i volontari del canile vicino, che da sempre si prodigano per tentare di salvare dall’abbandono quanti più animali possibili.

Intervenuta sull’ accaduto  Stefania Bistarelli che è la responsabile del canile, la quale ha dichiarato che tutti loro hanno provveduto ad avvertire il comune di Cortona ed hanno anche esposto denuncia ai Carabinieri. “La cagnolina non aveva il chip, era anziana e aveva un grosso tumore alla mammella. Chi l’ha lasciata ha fatto un gesto terribile: perché a questa cagnolina non ha lasciato né un po’ d’acqua né qualcosa da mangiare. Era legata al cancello, con una copertina stesa a terra”, ha dichiarato la responsabile.

Purtroppo però l’alta temperatura, il maltempo di sabato, la malattia, ma anche la sete e la fame non hanno lasciato scampo alla povera cagnolina che purtroppo non ce l’ha fatta. Adesso si sta tentando di risalire a coloro che hanno abbandonato la povera cagnolina al suo destino. La responsabile del canile aggiunto che purtroppo le telecamere del Mattatoio non funzionano, ma che hanno parlato con il nuovo sindaco il quale ha riferito che sicuramente lavoreranno affinché una cosa del genere non avvenga più e che per questo motivo al più presto si installerà un servizio di videosorveglianza proprio nella zona.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *