Si addormenta in volo, la dimenticano in aereo “Esperienza terrificante”

Per una donna l’ultimo volo fatto è stato una delle esperienze peggiori della sua vita. Da quanto è emerso sembrerebbe che la donna sia stata lasciata da sola, chiusa al buio in un aereo di linea dopo che si era addormentata in volo. Il nome della ragazza è Tiffani e la stessa ha deciso di raccontare questa esperienza sui social, pubblicando un post che nel giro di pochi minuti è divenuto virale ed è stata ripresa dai media di tutto il mondo. Una donna racconta di essersi addormentata durante un buono dal Quebek a Toronto lo scorso 9 giugno. Si trattava dell’ultimo volo della giornata e nessuno quindi dell’equipaggio pare che si sarebbe reso conto che non tutti i passeggeri erano scesi dall’aereo, molto probabilmente anche dettato dalla stanchezza.

La donna si sarebbe svegliata per il freddo con ancora la cintura di sicurezza allacciata, peccato che intorno a lei non ci fosse più nessuno e le luci fossero addirittura spente. L’aereo era parcheggiato in una piazzola dell’Aeroporto. Sicuramente per Tiffani è stata una esperienza drammatica tanto che secondo la BBC ancora oggi, a distanza di giorni, la donna soffre di ricorrenti terrori notturni. Da quel momento la compagnia ha deciso di aprire un’inchiesta. Tiffani racconta di essersi svegliata “attorno a mezzanotte, qualche ora dopo l’atterraggio, infreddolita e ancora intrappolata nel mio sedile nel buio completo”, un’esperienza “terrificante”.

Poi aggiunge di aver acceso il telefono e di aver telefonato ad un’amica per dirle dove fosse, ma purtroppo durante la chiamata il cellulare si sarebbe scaricato e quindi non ha potuto ricaricarlo, proprio perché l’aereo era spento. Ma l’amica piuttosto preoccupata per le sorti di Tiffani, ha pensato bene di chiamare l’aeroporto di Toronto senza fornire però tutte le informazioni utili, quindi poco è riuscita ad ottenere.  A fatica poi Tiffani avrebbe trovato una torcia a bordo dell’aereo e l’ha utilizzata per cercare di catturare l’attenzione e effettivamente è stata notata da un addetto ai carrelli dei bagagli il quale ha detto che la donna si trovava letteralmente sotto shock.

In seguito all’accaduto, la donna sarebbe stata contattata dalla compagnia che si sarebbe scusata più volte, offrendo anche nell’immediato a Tiffani un’auto ed un albergo, ma lei ha preferito tornare a casa prima possibile. Poi la compagnia avrebbe contattato ancora diverse volte Tiffani per scusarsi e per comunicarle che era stata aperta un’indagine interna per cercare di capire come sia potuto accadere una cosa del genere.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *