Roma, molestie e massaggi hot alle pazienti invece di trattamenti estetici

Doveva visitare le sue pazienti è sottoporre a un trattamento estetico, così però non ha fatto il medico romano che avrebbe messo in atto delle molestie sessuali e dei massaggi hot.

Pazienti molestate da chirurgo

I fatti in questione sono successi a Roma e a metterli in atto è stato un medico dell’Olgiata. In particolar modo il medico accoglieva le sue pazienti in modo del tutto particolare. Nel momento in cui queste si presentavano per effettuare le visite di controllo, necessarie per chi decide di sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica ecco che il medico entrava in azione.

Non si trattava solo di attenzioni particolari, ma di vere e proprie moleste che il chirurgo la faceva a tutte coloro che si presentavano in studio, qualsiasi fosse il trattamento estetico che queste avrebbero dovuto subire anche alcune cose che non rientravano nelle pratiche che questo doveva effettuare.

Molestie e massaggi hot

Come abbiamo appena annunciato, il medico, Giuseppe D, che aveva ben due studi uno sulla Cassia è uno su viale Marconi in occasione di due sedute di agopuntura avrebbe chiesto alla paziente di sfilarsi lo slip. La donna non ha gradito la richiesta del chirurgo Ma questo offeso e irritato ha risposto di essersi sentito toccare nel profondo più come uomo che come medico. In un secondo momento la paziente, moglie di un commercialista e mamma di due figli, ha deciso di denunciare l’accaduto facendo sì che la procura apre un’indagine.

In questo frangente il medico focoso aveva anche sponsorizzato dei pacchetti su Groupon, con il quale entrare in confidenza anche con altre donne. Secondo quanto da Il Messaggero, il chirurgo avrebbe riservato alle sue pazienti trattamenti come massaggi hot insieme ad altre molestie.

Chirurgo sospeso a due anni dal servizio

Secondo quanto sostenuto dall’avvocato Lorenzo Contucci, che difende la vittima dei presunti abusi, sostiene che il chirurgo si è spinto oltre fino al punto di mettere in atto delle molestie con estrema naturalezza. Non a caso la donna che l’ha denunciato, Come riportato da Il Messaggero, ha raccontato “Mi è sembrata più una visita ginecologica, sono scappata via e mi sono subito confidata con un’amica e con mio marito. È stato uno choc“.

Per accertare i fatti sono serviti otto anni, periodo in cui il chirurgo ha continuato esercitare la sua professione con tanto di offerte Groupon su internet. Adesso, una volta concluso iter giudiziario, questo è stato sospeso dalla professione per soli due anni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *