Mamma killer soffoca il figlio di 17 mesi, ostacolava la sua relazione

Ha ucciso il figlio di soli 17 mesi perchè a suo dire ostacolava la sua relazione. La protagonista di questa incredibile vacanza è Heather Reynolds, 41enne del New Jersey, la quale ha soffocato il figlio, mettendogli un panno per coprire bocca e naso. Il motivo sembra incredibile. A dire della mamma killer, il bambino sarebbe stato di ostacolo alla sua relazione. La donna pare abbia un passato da dipendente di metanfetamine e si trova in carcere e adesso rischia l’ergastolo, ma avrebbe negato ogni accusa.

La donna avrebbe chiamato la polizia, gli agenti avrebbero trovato la donna in casa in lacrime, mentre chiedeva aiuto con il corpicino del suo bambino che aveva degli evidenti lividi alla bocca. Il bambino è stato portato in ospedale, ma purtroppo per lui era troppo tardi. Sono stati effettuati sul suo corpo degli esami che hanno mostrato che il piccolo purtroppo è morto per asfissia. Ovviamente gli inquirenti non hanno potuto fare altro che accusare la madre che ha negato però ogni accusa, così come ha riportato la stampa locale.

Questa triste vicenda risale a qualche anno fa. La donna pare fosse da sola in casa, visto che suo marito che era fuori casa per lavoro. La donna molto probabilmente ha agito sotto effetto dell’alcol e/o della droga, arrivando persino a soffocare il suo bambino. Il giudice parla di delitto brutale, visto che per poter uccidere un bambino in questo modo, occorre una forza non indifferente. Molto presto per la mamma killer arriverà la condanna definitiva e rischia l’ergastolo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *