Matteo Salvini si abbandona a baci e carezze con la sua Francesca Verdini

Non è al tavolino di un bar chic a Portofino o Capri, ma a quello semplice e modesto di un bar gelateria di Recco che Matteo Salvini si abbandona a baci e carezze con la sua Francesca Verdini.

Entrambi in tenuta che più sportiva e casual non si può, li vediamo in queste immagini esclusive entrare insieme in una chiesa, che il ministro dell’Interno desidera far scoprire alla sua giovane fidanzata. Il leader del Carroccio è un affezionato e fedele frequentatore della cittadina ligure celebre per la focaccia e dalla storia tormentata: tra il 1943 e il 1944 fu rasa al suolo dai bombardamenti degli Alleati, che volevano abbattere la ferrovia e isolare Genova dalla riviera di Levante. Salvini l’ha scelta da sempre come meta di villeggiatura, qui porta i figli a fare il bagno, qui ha una casa, ricordi, amici.

È per questo che queste immagini hanno un valore simbolico fondamentale: la relazione di Matteo e Francesca è a un punto di svolta, perché se lui la porta con sé nei suoi luoghi del cuore e soprattutto nella quiete spirituale di una chiesa, significa che il loro amore è spinto da un vento in poppa che soffia costante e deliciso.

Quello che possiamo vedere a Recco con la Verdinina, figlia dell’ex leader politico Denis e in passato avversario della Lega, è un Matteo Salvini assolutamente inedito. A partire dal look: calzoncini corti, T-shirt bianca con scritta “Papeete”, berrettino da baseball e scarpe da ginnastica colorate; e passando per i gesti, gli atteggiamenti, da vero innamorato se non quasi da seconda adolescenza. La chiesa che le mostra è un luogo di culto dalla storia antica: iniziata a costruire nel 1216 e intitolata a Nostra Signora delle Grazie, fu consacrata nel 1520 e ampliata tra il XVI e il XVIII secolo. In uno dei suoi sette altari laterali, secondo la tradizione popolare, è custodita una reliquia importante, una spina della corona di Cristo.

La si raggiunge percorrendo la ripida Salita Santa Spina e quindi Salvini ha predisposto per la sua giornata con Francesca questo momento speciale, che li ha allontanati per un po’ dal centro del borgo marinaro. Quando vi fanno ritorno, il vicepremier del governo Conte le riserva altri due momenti romantici, pur senza pretese: una sosta sul lungomare a guardare l’orizzonte, offrendole la spalla per appoggiarsi, e una passeggiata con spuntino obbligatorio in questa località, ovvero la mitica focaccia di Recco.

Normale per lei, al formaggio per lui, che come sappiamo non disdegna quasi mai i piaceri della gola. Scene che fanno percepire un’atmosfera già quasi coniugale, óbme in quelle coppie che stanno evolvendo dalla prima, ardente passione al sentimento più solido e profondo di un legame stabile. Oltretutto vissuto in quella che possiamo definire una roccaforte del centrodestra, come hanno dimostrato le recenti elezioni amministrative. In- somma, l’intesa c’è e si vede. Per lei il leader politico si sarebbe anche messo a dieta e avrebbe smesso di fumare. E c’è chi dice che il prossimo passo siano le nozze.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *