Pagata per strangolarsi in video: la tragica morte di una cam girl

Hope Barden era una ragazza di 21 anni con tantissimi che sono andati in frantumi in pochissimi minuti. La ragazza, che lavorava come cam girl, è morta dopo una particolare esibizione privata per un cliente.

La tragica morte di una cam girl

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa una notizia che racconta la storia di Hope Barden. La ragazza aveva solo 21 anni e nel cassetto tanti sogni. Hope da un po’ di tempo a questa parte aveva deciso di lavorare come com girl ma i motivi sono davvero lodevoli. Il lavoro in questione doveva servire a Hope per mettere da parte quanto più contanti è possibile e fare in modo di poter realizzare il sogno più grande che custodiva, ovvero quella di aprire una clinica per persone con disturbi mentali di vario genere.

Il suo progetto di vita interrotto a causa della tragica morte, capitato proprio durante il lavoro da cam girl.

Pagata per strangolarsi in video

Hope Barden era riuscita a trovare il modo per procurarsi la somma necessaria per aprire la clinica destinata ai malati con disturbi mentali. La via più semplice per lei era quella di sfruttare il più possibile la sua bellezza e il potere di internet. Alta, magra e con degli occhi stupendi che erano riusciti a conquistare un cliente in particolare. L’uomo in questione si chiama Jerome Danger che, Dopo vari tentativi, era riuscita a convincere Hope Barden a riservare esclusivamente a lui un’esibizione privata. Alla base della promessa tra i due vi era un vero e proprio accordo di lavoro, Hope si sarebbe esibita solo per lui è questo l’avrebbe ricompensata con un ingente somma di denaro. qualcosa però non è andato come la ragazza immaginava, ed ecco che questa rimane soffocata mentre si esibisce in video.

Uomo arrestato per omissione di soccorso

Quello capitato a Hope Barden può essere definita come una vera e propria tragedia. La ragazza aveva risposta in modo positivo a quello insistente richiesta per guadagnare dei soldi in più da poter investire così nella sua attività dei sogni. Così però non è stato dato che la giovane è morta durante l’esibizione per il suo cliente. A trovare il cadavere di Hope è stata una delle sue confine che ha subito lanciato l’allarme. A distanza di tempo Jerome Danger è stato condannato a 15 mesi di carcere per omissione di soccorso e detenzione di materiale pornografico estremo. Nel momento in cui stavano per chiudersi le indagini circa la morte di Hope l’uomo decide di togliersi la vita impiccandosi in cella.

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *