Sea Watch 3 sbarca a Lampedusa. Carola Rackete arrestata: “Condotta criminale”

Sea Watch 3 sbarca a Lampedusa. Carola Rackete arrestata: "Condotta criminale"

L’attenzione mediatica resta concentrata sul caso Sea Watch 3. I migranti sono sbarcati a Lampedusa ma il capitano Carola Racket è stata arrestata. Il ministro Matteo Salvini ha subito commentato la cosa parlando di condotta criminale.

Migranti a largo della Sicilia

Nel corso di questi giorni abbiamo avuto modo di seguire da vicino il caso della Sea Whatc 3, un vero e proprio braccio di ferro tra Olanda, Matteo Salvini e il capitano Carola Racket. La donna aveva detto di essere disposta a far sbarcare i migranti a bordo della sua nave forzando anche il porto di Lampedusa, attraverso un attracco non autorizzato, anche al costo di essere arrestata. A commentare la vicende è stato fin da subito il Ministro dell’Interno Matteo Salvini che, come riportato da Il Giornale, ha dichiarato: “Ho scritto all’Olanda. Trovo vergognoso il comportamento del governo olandese, anche perché a parti invertite io mi domando come la prenderebbero le autorità olandesi se ci fosse una nave battente bandiera italiani davanti al porto di Rotterdam che chiede di entrare illegalmente. Non siamo un Paese di fessi, abbiamo regole e confini. Chi ha sbagliato pagherà“.

Sea Watch sbarca a Lampedusa

Carola Racket l’aveva annunciato già nei giorni scorsi. La capitana della Sea Watch aveva detto di essere disposta ad attraccare nel porto di Lampedusa anche andando contro un divieto, mettendo in atto tutto ciò che fosse in suo potere per mettere al sicuro i migranti che si trovavano nell’imbarcazione. Così è stato, Carola Racket stanotte intorno all’1:40 ha annunciato l’attracco e il conseguente sbarco: “Non ce la faccio più, devo portarli in salvo“. Sarebbero state queste le parole proferite dalla donna nel momento in cui ha dato il via alle operazioni di attracco. Ad attenderla una folla divisa a metà tra elogi e urla di persone presenti, “Vergognati“.

Nel momento in cui la capitana è arrivata al porto di Lampedusa gli agenti di polizia l’hanno prelevata dalla Sea Watch e condotta fino alla macchina della Guardia di Finanza che, a sua volta, l’ha trasferita nella loca stazione dove ha dovuto rispondere alle domande degli inquirenti.

Rachel Racket arrestata

La capitana della Sea Watch, dunque, è stata arrestata con l’accusa di aver violato l’articolo 1100 del codice della navigazione: ovvero resistenza o violenza contro nave da guerra. La donna attualmente si trova agli arresti domiciliari e rischia una condanna che va dai 3 ai 10 anni di reclusione. Le operazioni di sbarco degli ospiti della nave, sull’isola di Lampedusa, sono cominciate intorno alle 5:40 del mattino. A commentare il tutto è stato anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha dichiarato: “Comportamento criminale della comandante della Sea Watch, che ha messo a rischio la vita degli agenti della Guardia di Finanza. Ha fatto tutto questo con dei parlamentari a bordo tra cui l’ex ministro dei trasporti: incredibile“.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *