Vuole liberare la figlia di tre anni dai demoni e la lascia morire in macchina

Vuole liberare la figlia di tre anni dai demoni e la lascia morire in macchina

Il mondo della cronaca torna a tingersi di rosso sangue. Una donna, una mamma, vuole liberare la figlia di tre anni dai demoni e mette in atto un’azione davvero raccapricciante. La donna in questione lascia morire la figlia in macchina.

Uccide il figlio perché gliel’hanno ordinato i demoni

Non è la prima volta che una donna, o per meglio dire una mamma, afferma di agire in virtù di un comando dato da demoni. Una storia simile a quella che stiamo per raccontarvi è successa in Texas dove Tisha Sanchez ha ucciso il figlio di 8 anni soffocandolo. Nel momento in cui l’azione della donna è stata scoperta dagli inquirenti, Tisha non ha potuto far altro che confessare di essere lei l’autrice materiale del delitto ma di aver agito contro la sua volontà. La donna, infatti, ha spiegato di aver soffocato il bambino uccidendolo perché a ordinarglielo erano stati i demoni.

Vuole liberare la figlia di tre anni dai demoni

Come abbiamo annunciato all’inizio del nostro articolo, la storia che stiamo per raccontarvi ha davvero dell’incredibile. Una donna vuole liberare la figlia di tre anni dai demoni e pur di farlo è davvero disposta a tutto, anche ad ucciderla. La donna in questione si chiama Angela Phakhin, ha 29 anni, e vive a Sacramento, in California, dove si è consumato il dramma dell’uccisione della figlioletta con la voglia di volerla liberare dai demoni.

La donna ha agito con l’aiuto del compagno Untwan Smith di 48 anni, nonché padre dalla bambina. I due hanno abbandonato la piccola Maya, la loro figlioletta di 3 anni coperta, in macchina, sotto il sole rovente per nove ore. Ad accorgersi di tutto sono stati degli agenti di polizia che hanno notato la macchina parcheggiata in senso opposto di marcia e nei dintorni la coppia che si aggirava in modo sospetto e molto agitato. Nel momento in cui si sono avvicinati alla macchina lo scenario a loro presentatosi era davvero raccapricciante.

Maya lasciata morire in macchina

I fatti in questione sono capitati il 28 giugno del 2017, quando Angela Phakhin e il compagno Untwan Smith sono stati fermai dalla polizia e hanno confessato l’accaduto. La coppia in questione ha poi affermando che non era la prima volta in cui aveva cercato di uccidere la figlioletta, avendola lasciata precedentemente in macchina per altre quattro ore non riuscendo: ovvero quello di liberare la figlia dai demoni. Questa volta però il loro piano è perfettamente, lasciando la piccola in auto per nove ore, tanto che al momento del loro arrivo gli agenti di polizia non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso.
Attualmente il processo nei confronti di Angela Phakhin è ancora in corso e la donna rischia una pena fino a 25 anni di carcere.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *