Sea Watch, la bufala del pranzo di pesce dei parlamentari a bordo di un gommone

Un gruppo di deputati intorno a una tavola imbandita di ogni bendidio, sorridenti e seduti sul bordo di un gommone su cui è scritto “Gita Sea Watch con pranzo a bordo”. E’ solo l’ultima delle fake news diffuse in rete, e rilanciata da migliaia di sostenitori del governo, sulla vicenda della nave dell’Ong olandese tenuta per oltre due settimane al largo di Lampedusa con a bordo decine di migranti soccorsi dopo un naufragio. Ebbene, su quella neve negli ultimi concitati giorni si sono recati in missione alcuni parlamentari di centrosinistra con lo scopo di documentare le condizioni dei migranti a bordo e denunciare gli abusi da parte del Ministro degli Interni Matteo Salvini.

Qualcuno, tuttavia, ha pensato bene di modificare ad arte la foto del trasferimento dal porto di Lampedusa alla Sea Watch dei parlamentari aggiungendo una tavola imbandita di piatti a base di pese. Una chiarissima bufala a cui, tuttavia, hanno immancabilmente abboccato migliaia di utenti di Facebook, compreso il deputato leghista Alex Bazzaro. A denunciarlo il deputato del PD Davide Faraone: “Abbiamo ascoltato e documentato le urla dei supporters leghisti e grillini al porto di Lampedusa, che vomitavano insulti contro di noi, la capitana ed il suo equipaggio. Tutto incredibilmente e vergognosamente vero. I pentaleghisti per vendicarsi hanno bisogno di diffondere falsità su di noi. Ecco cosa ha pubblicato il deputato leghista Alex Bazzaro sui suoi social, ‘guardate come stanno soffrendo i deputati del Pd, in vacanza a spese degli italiani’. Eravamo con alcuni giornalisti sul gommone che ci avrebbe portati a bordo della Seawatch”.

Nicola Fratoianni, anch’egli salito a bordo della Sea Watch per documentare le condizioni dei naufraghi, ha commentato: “Sta girando questo ridicolo, stupido, oltraggioso fotomontaggio, secondo cui ieri stavamo banchettando. Tutto per continuare ad alimentare l’idea della crociera comoda, mentre in mare si muore. Lo dico, provo pena per quelle bestie che si sono inventate uno schifo simile. Pessimi e ridicoli, dovete arrendervi, non l’avrete vinta voi”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *