Ragazza di 18 anni muore suicida come la mamma ma non sapeva di essere incinta

Ragazza di 18 anni muore suicida come la mamma ma non sapeva di essere incinta

Il dramma della morte è qualcosa che purtroppo tocca tutti da vicino. Ci sono momenti in cui la vita ci mette a dura prova e a volte, il fardello del dolore è davvero troppo grande. Una ragazza di soli 18 anni ha deciso di morire suicida, proprio come successo alla mamma molto tempo prima di lei con l’unica differenza che in quei giorni la giovane era incinta ma non l’aveva ancora scoperto.

Yazmina Howard si è lanciata da un ponte

Decidere di togliersi la vita rappresenta sempre e comunque un gesto estremo e agli occhi di tutti inspiegabile. Il dolore per un qualcosa, o lo stesso peso della vita, diventa qualcosa di davvero insopportabile, al punto tale che il suicidio diventa l’unica soluzione a tutti i mali. Nel corso delle passate settimane abbiamo avuto modo di conoscere la drammatica storia di Noa Pothoven che ha deciso di morire suicida a soli 17 anni. La giovane donna olandese, che aveva pubblicato anche un libro per raccontare il suo dramma, aveva subito delle molestie quando aveva solo 11 anni, un trauma che non riusciva a superare. Noa Pothoven ha spiegato di vivere ma senza vivere tanto da decidere di lasciarsi morire in casa, circondata dall’amore per la sua famiglia che ha cercato di comprendere la sua decisione. Diversa, ma con lo stesso finale, è la storia di Yazmina Howard che ha deciso di togliersi la vita lanciandosi da un ponte.

Ragazza muore suicida come la mamma

La storia di Yazmina Howard ha commosso tutto il mondo. La ragazza ha deciso di togliersi la vita a soli diciotto anni lanciandosi da un ponte. A rendere ancor più triste la vicenda vi è il fatto che undici anni prima a compiere lo stesso gesto estremo è stata la mamma Maxine la quale si era lanciata dal settimo piano dell’abitazione di Maidstone in Gran Bretagna, abbandonando così la figlia.
La donna quando nel 2003 ha compiuto il folle gesto ha cercato di portare via alla vita anche la figlia di 3 anni, stringendola tra le braccia. Il caso volle però che Yazmina restasse miracolosamente in vita, riportando delle fratture al cranio, alla mascella, ad una costola e un braccio. Ma quel miracolo non è riuscito comunque a tenerla invita negli anni successivi, dato che come la mamma ha deciso di togliersi la vita.

Muore suicida ma non sapeva di essere incinta

La vita di Yazmina Howard non doveva essere stata semplice se, dopo esser sopravvissuta al folle gesto della mamma, ha comunque deciso di uccidere se stessa. La diciottenne però al momento del folle gesto non sapeva di essere incinta. Al momento non si conoscono ancora le ragioni che hanno spinto Yazmina a togliersi la vita ma, secondo quanto reso noto da Leggo.it, avrebbe confidato il dubbio in questione solo ad un’amica qualche giorno prima di uccidersi. Il nonno della giovane ha puntato il dito contro il fidanzato della nipote affermando che sarebbe stato lui a intimarla di tenere il bambino, ma il giovane ha prontamente smentito dichiarando di esser venuto a conoscenza della gravidanza solo 10 giorni dopo la morte di Yamzina.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *