Stromboli, esplosioni violente: una vittima, tanti feriti

Quello di ieri a Stromboli è stato un pomeriggio di fuoco per via del vulcano che ha seminato paura e morte sull’isola. Si sono verificate due colate che sono scese dalla Sciara del Fuoco e dirette verso il mare, causando purtroppo il decesso di un turista che stava facendo un’escursione a punta dei Corvi, insieme ad un amico. La vittima si chiama Massimo Imbesi ed era un’ escursionista di Milazzo. Purtroppo quest’ultimo è morto, mentre il suo amico originario del Brasile è rimasto invece illeso.

Nell’esplosione altri due escursionisti sarebbero rimasti feriti dalle pietre che sono state scagliate in aria dalle due esplosioni dal cratere di Vulcano. La vittima e feriti si trovavano sul versante dello Stromboli in eruzione a punta dei Corvi nei prezzi di Ginostra e questo è quanto riferito dal comandante dei Vigili del Fuoco di Messina Giuseppe Biffarella.

Diverse le testimonianze di tanta gente che è rimasta piuttosto scioccata da quanto accaduto. Uno tra tutti Don Giovanni Longo il parroco delle chiese di Stromboli a Ginostra, il quale ha dichiarato che sembrava di stare all’inferno per la pioggia di fuoco che veniva giù dal cielo.“Un’altra parrocchiana era in lacrime, spaventatissima. So che molta gente sta scappando, in fretta e furia stanno tutti facendo le valigie e provano a scappare”, ha dichiarato il Sacerdote.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *