Cuneo: entra in un negozio spara al negoziante e si uccide

Cuneo: entra in un negozio spara al negoziante e si uccide

Nuovo omicidio a Cuneo qui un nuovo entrato in un negozio dove ha fatto fuoco contro il titolare per poi togliersi la vita. Gli inquirenti stanno cercando di far luce sull’accaduto, indagando sui loro rapporti personali.

Omicidio a Cuneo

Il drammatico fatto si è verificato a Cuneo, in Piemonte, dove un uomo ha fatto irruzione in un negozio di articoli sportivi per scagliarsi contro il titolare. I fatti si sono verificati nel centro storico della città, alle spalle di Piazza Galimberti. al momento non sono note le dinamiche dell’accaduto né tanto meno i motivi che abbiamo spinge un uomo di 65 anni a fare irruzione nel negozio di Marco De Angelis di 57 anni.

Nel momento in cui questo è entrato nel negozio, ‘Dimo sport’, per il cinquantasettenne non c’è stato più nulla da fare. Il suo assassino e ha puntato contro l’arma e ha fatto fuoco. Il tutto però non finisce qui, dato che il sessantacinquenne una volta dopo aver ucciso De Angelis ha deciso di togliersi la vita proprio davanti al negozio.

Entra in un negozio spara al negoziante si uccide

Come abbiamo appena spiegato, sono al vaglio degli inquirenti le dinamiche di quanto accaduto a Cuneo in un negozio dedicato alla vendita di articoli sportivi. Qui un uomo di 65 anni ha fatto irruzione con una pistola a tamburo facendo fuoco contro il titolare. Il tutto sembra essere l’esito di un piano ben studiato dal sessantacinquenne che, una volta arrivati davanti in negozio ha parcheggiato la sua macchina per poi mettere in atto il suo folle gesto. L’omicida è entrato nel negozio facendo fuoco contro Marco De Angelis ferendolo, il 57enne ha cercato di salvarsi la vita uscendo fuori strada ma ogni tentativo è stato vano. Il suo assassino l’ha raggiunto sulla soglia della porta del negozio e ha fatto nuovamente fuoco contro De Angelis uccidendolo. Subito dopo l’omicida ha deciso di puntare la pistola contro se stesso e uccidersi.

Indagini in corso

A fornire alcuni dettagli circa l’accaduto è stato il testimone chiave del delitto. La persona di cui stiamo parlando è un amico di Marco De Angelis, il quale si trovava nel negozio al momento dell’omicidio-suicidio, il quale ha chiesto subito l’intervento dei Carabinieri e dell’ambulanza anche se ormai per entrambi era troppo tardi. Ad occuparsi delle indagini tutt’ora in corso sono i militari dell’Arma dei Carabinieri, insieme al pm Alberto Braghin della Procura di Cuneo, i quali stanno cercando di far luce sull’accaduto scavando all’interno delle vite delle due vittime che potrebbero avere avuto un astio reciproco

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *