Neonata ritrovata nel Tevere, colpita alla nuca prima di essere gettata nel fiume

E’ stata colpita alla nuca e poi gettata nel Tevere quando ancora presumibilmente era ancora viva. Stiamo parlando della neonata che è stata ritrovata nella giornata di sabato nel Tevere e adesso gli inquirenti indagano per omicidio volontario e si cercano ovviamente i genitori. Molto probabilmente la bambina sarebbe stata picchiata dietro la nuca con un colpo prima di essere gettata in acqua. Secondo il medico legale, la neonata sarebbe nata alcuni giorni prima, due o al massimo tre e uccisa davvero in modo brutale.

Secondo un primo esame effettuato sul corpo della neonata, quest’ultima sarebbe nata viva ma ovviamente però bisognerà attendere l’autopsia per stabilire con certezza le cause della morte e capire quindi le sue ultime ore di vita, prima di essere gettata nel Tevere dal ponte di Mezzocammino una località che si trova a sud ovest di Roma dopo Mostacciano e poco prima di Ostia.

L’autopsia sul corpo della neonata sarà effettuata proprio nella giornata di oggi lunedì 8 luglio e verrà prelevato e analizzato anche il DNA, sperando di trovare un profilo compatibile con un familiare. La speranza è che si possa ritrovare la madre della bambina in diversi ambienti della capitale. La neonata era di carnagione bianca e origine caucasica.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *