Bambino di sette anni rischia di annegare ma viene salvato da Kobe e Wendy, due cani-eroi

Un bambino di 7 anni originario di Amelia, avrebbe rischiato di annegare a Tarquinia in provincia di Viterbo, ma fortunatamente è stato tratto in salvo da due cani delle unità cinofile Sics. Il bambino stando a quanto riferito pare si trovasse in mare insieme ai suoi nonni e stava giocando tranquillamente vicino alla riva insieme al suo gonfiabile, quando improvvisamente si è alzato un forte vento che lo ha allontanato dalla riva.

Come abbiamo già visto, a breve distanza c’era però la postazione di sicurezza della scuola italiana cani di salvataggio Tirreno che ovviamente sono subito intervenuti. Il Sics su Facebook scrive:“Il gonfiabile su cui stava giocando si è allontanato pericolosamente e successivamente ribaltato, lasciando in acqua alta il bimbo che non sapeva nuotare. Fortunatamente l’episodio è accaduto nei pressi della postazione di sicurezza SICS appena attivata dall’amministrazione comunale. Le Unità Cinofile SICS Wendy e Kobe sono riuscite a raggiungerlo in pochi secondi, evitando che il bambino subisse conseguenze, come testimonia il suo sorriso dopo il salvataggio in compagnia dei suoi due angeli custodi”.

Il bambino così dopo essere stato tratto in salvo e poi riportato arriva dai due cani, è stato soccorso e consegnato alle cure dei suoi familiari.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *