Caso Roberta Ragusa: Antonio Logli condannato a 20 anni di carcere in Cassazione

La sentenza tanto attesa per il caso Roberta Ragusa è arrivata: la Cassazione ha condannato Antonio Logli a 20 di carcere. Una sentenza che conferma quanto detto in questi anni: per gli inquirenti è il marito della donna l’autore del delitto che ha poi inscenato la sua scomparsa, riuscendo a non far ritrovare più il suo corpo.

Caso Roberta Ragusa

Sono passati sette lunghi anni da quanto Roberta Ragusa è scomparsa da casa sua a Gallo San Giuliano Terme. La donna è svanita nel nulla, lasciando nell’abitazione i suoi effetti personali e abbandonando anche i figli, ancora bambini all’epoca dei fatti. Come può una mamma far perdere le sue tracce senza mai mandare alcun segnare ai figli facendo sapere loro che in realtà sta bene? Un vero e proprio mistero alimentato in questi anni accompagnato dalla domanda: ma Roberta Ragusa è ancora viva?

Ad oggi il corpo della donna non è ancora stato trovato ma la Procura ha comunque deciso di aprire un fascicolo per presunto omicidio, avviando le indagini che si sono subito concentrate su Antonio Logli.

Antonio Logli condannato a 20 anni in Cassazione

In occasione di uno speciale di Quarto Grado si era discusso della dichiarazione fatta da parte della mamma di Antonio Logli che, intercettata, si era detta sicura del fatto che Roberta Ragusa non si sarebbe potuta allontanare da sola e che, nel caso in cui magari potesse essere partita per una destinazione ignota, sicuramente si trovava in compagnia di qualcuno. Una catena di misteri e dubbi che gira intorno a un caso che comunque ha già un suo responso giuridico.

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia che tutti aspettavano circa la decisione della Cassazione. I giudici della Corte hanno confermato la condanna 20 anni di carcere per Antonio Logli.

La prima notte in carcere per Antonio Logli

A seguito della sentenza in Cassazione, arrivata il 10 luglio 2019 ecco che per Antonio Logli cominciano i suoi giorni in carcere. I figli dell’uomo speravano in un responso diverso, ma così non è stato. Secondo la legge italiana, Antonio Logli è il responsabile dell’omicidio di Roberta Ragusa, l’uomo che sette anni fa ha ucciso la donna inscenando anche la sua scomparsa. Ricordiamo infatti che la donna ha fatto perdere le sue tracce sette anni fa. A commentare la prima notte in carcere di Antonio Logli è stato l’avvocato Roberto Cavani che, secondo dichiarato da Repubblica, ha dichiarato: “Tutto sommato è tranquillo anche se continua a ripetere di essere innocente“.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *