Papà sfidano i pregiudizi sui social con il loro amore: “Nostro figlio ci ha donato uno scopo”

La loro storia è iniziata 22 anni fa: “Vivevo un periodo buio, molto buio, e Ivo mi ha salvato”, racconta Kevin: “E io sarò sempre in debito con lui per avermi salvato; è stato in quel momento che mi sono innamorato”. Ma la loro famiglia si è completata solo quando nella loro vita è entrato Nasim; aveva 2 anni quando lo hanno adottato, ma lo hanno preso in affido a sole 3 settimane crescendo, giorno dopo giorno, insieme a lui: “Lui per noi è tutto, è il primo pensiero quando mi sveglio al mattino e l’ultimo prima di andare a dormire. Ha donato a me e a mio marito uno scopo”. Tanti possono diventare padri, ma per essere veri papà serve un grande cuore sarà per quello che Kevin e Ivo non sono soltanto seguitissimi sui social ma stanno riuscendo nella difficile impresa di distruggere i pregiudizi con niente di più del loro amore: “Amiamo Dio e Dio ama noi. Non abbiamo deciso di raccontare la nostra storia sui social è solo capitato, e ci siamo resi conto che stavamo donando speranza e che le persone ci prendevano come punto di riferimento”. Kevin e Ivo sono fieri della loro famiglia, e più uniti che mai per trasmettere un importante messaggio: “Siamo persone normali, che vivono la loro vita, un po’ fissate con i social, ma prima di questo due persone che vanno a lavoro, fanno biscotti il sabato. Siamo tutti umani e tutti abbiamo bisogno di amare qualcuno. L’amore è amore è una cosa buona; il nostro amore e la nostra relazione ha salvato un bambino. Se possiamo portare un po’ di gioia, speranza, ispirazione agli altri solo vivendo la nostra vita e dicendo la verità, perché no?”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *