“Da 270 chili a 70”. La metamorfosi di Brittani le incredibili foto post dieta

Un rapporto difficile con il cibo per anni. I chili accumulati, oltre 200, la difficolta a camminare e un solo pensiero: mangiare. Il dottor Nowsaradan questa volta si è trovato di fronte al caso di una donna che non riusciva nemmeno più a lasciarsi guardare nuda dal suo compagno, ma che si è impegnata enormemente a migliorare la sua situazione.

Fino a qualche tempo fa la vita di Brittani Fulfer, una 32enne residente a Tualatin nello stato dell’Oregon, negli Stati Uniti, era un vero inferno. Poi è arrivata la grande svolta grazie a un programma televisivo, in onda anche in Italia su Real Time: “My 600 lb Life” (“Vite al limite”). Pian piano la donna ha perso peso. All’inizio del suo percorso pesa ben 274 chili. Durante i 12 mesi della cura con il dottor Nowsaradan ha ottenuto risultati eccezionali, perdendo ben 104 chili per arrivare a 170 chilogrammi, ma il suo percorso non si è concluso qui e dopo mesi di dieta, palestra e un intervento per rimuovere la pelle in eccesso è arrivata a pesare 70 chili. 

Una trasformazione pazzesca, quella di Brittani, che per anni non riusciva neanche a farsi guardare nuda dal marito. Da 274 chili è scesa a 70. Merito soprattutto della paura di non vivere troppo a lungo. I medici, infatti, avevano avvertito la donna che se non avesse buttato giù chili sarebbe morta nel giro di pochi anni. Così in un solo anno, grazie a un intervento di chirurgia bariatrica (branca della medicina che si occupa del trattamento dei pazienti affetti da obesità) ha perso tantissimi chili. Il percorso della giovane è proseguito grazie all’aiuto del dottor Younan Nowzaradan e oggi Brittani è un vero schianto.

Il rapporto col cibo ”non era salutare”, vedeva negli alimenti ”un buon metodo per combattere lo stress” e quindi mangiava costantamente ”per alleviare ansie”.  ”Mangiando combattevo la tristezza”, si è confidata, la giovane. ”Il cibo era un comfort e mi aiutava a nascondermi dalla realtà. Poi, però, guardandomi allo specchio, l’unica conclusione che riuscivo a trarre era quella che il mio corpo non sarebbe mai cambiato. Quando mi muovevo avevo dolori ovunque: mi sentivo in trappola e soprattutto infelice”. La vita di Brittani era diventata un vero inferno. Nelle rare occasioni in cui lei e il marito andavano a fare la spesa insieme, lei era costretta su una motoretta di supporto.

Inoltre, i chili in eccesso erano diventati insopportabili per condurre una vita normale e doveva combattere con le continue infezioni che le si formavano tra le pieghe della pelle. Il mio obiettivo è essere in salute”, ha spiegato Brittani. “Non magra che questioni di bellezza’’. La giovane ha lanciato un appello a chi la segue sui social: “Ricordati di amare te stesso oggi e sempre!”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *