“Credevo di morire, trattata come carne da macello” L’artista è stata arrestata, il racconto shock

Spiacevole disavventura quella che ha visto protagonista la dj italiana Deborah De Luca. Scritturata per alcune serate in Canada e negli Stati Uniti, l’artista di origini napoletane era entrata (“Colpa mia”, ammette lei) negli USA con il solo visto turistico e non quello per lavoro – necessario anche per gli artisti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *