“Da infarto!”. Alessia Macari è uno schianto: lato b esplosivo a bordo vasca

Anche perché con un lato b simile sarebbe impossibile non farlo. La sua ultima foto, pubblicata su Instagram, ha già superato quota 50 mila mi piace e non c’è verso di fermarsi: la carica sensuale è troppo alta.

E i commenti sono tutti su questa lunghezza d’onda, tra il simpatico, l’ironico e il piccante: «Voglio rinascere bordo della vasca» e un altro scrive: «Guardate che belle montagne, da infarto», anche se siamo sicuri non si riferisse veramente alla catena montuosa alle spalle della bella showgirl. Un altro utente ci va giù più esplicito: «Quella montagna fino a ieri era un cumulo di terriccio», «Che vista! Che spettacolo! Non parlo del panorama, ma di chi sta seduta». 

E Alessia Macari è fresca fresca di matrimonio con il calciatore tedesco Oliver Kragl, pronto a sbarcare in Italia non solo per l’amore ma anche per una nuova avventura calcistica. Lo troveremo infatti tra le fila del Benevento, con la sua sexy moglie che è già pronta a scatenarsi: “Mi piace molto Benevento anche se mi manca Foggia: sono stata benissimo lì. Abbiamo già preso casa. Se andrò a vedere Olly? Sono presente il 90% delle volte allo stadio. Sono la fan più grande di mio marito e ci sono sempre per lui. Le nostre squadre del cuore?”. Continua a leggere dopo la foto.

Ma il legame con la terra non si può di certo dimenticare: “Io tifo Frosinone, Olly il Bayern Monaco. Benevento-Frosinone, per chi tifo? Domanda super difficile. Anche se sono una tifosa del Frosinone tifo per mio marito. Tiferei per lui anche se giocasse per la Cina”. È o non è, infatti, la sexy Ciociara di Canale 5? Alessia Macari quindi è pronta a fare il tifo per il suo bel Oliver, magari andando direttamente allo stadio, dove la aspettano di certo.

Un fisico scultoreo, una curva dopo l’altra, pose piccanti per andarci leggeri. Alessia Macari è una bomba. E ora che è sposata, secondo voi, smetterà di pubblicare scatti simili? Smetterà di deliziare gli appassionati? Noi lo ammettiamo: speriamo proprio di no.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *