Carabiniere ucciso a Roma, il monologo di Salvini a UnoMattina finisce in Parlamento

Sono giorni durissimi per tutto il Paese. Dopo la morte di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei carabinieri morto nella notte del 26 luglio dopo essere stato accoltellato dal reo confesso Elder Finnegan Lee, lo studente americano che ha agito insieme al suo connazionale e coetaneo, Christian Gabriel Natale Hjort, è il tempo di analizzare quella girandola di false informazioni diffuse in maniera errata, provocando caos e sconvolgendo l’opinione pubblica. Errori che anche il servizio pubblico ha commesso.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *