Vanno al mare con la famiglia, poi lo schianto: muoiono Antonio e la figlia di 7 mesi

Stavano andando al mare con tutta la famiglia Antonio Penza, 34 anni, e la sua piccola, Aurora, di 7 mesi. Poi lo scontro tra la loro Ford Focus e una Fiat Punto lungo la statale 688 ‘di Mattinata’ nella galleria San Benedetto, nel Foggiano. Sono morti entrambi. Tra i feriti anche la moglie della vittima, trasportata in ospedale in codice rosso in gravi condizioni e l’altra figlia dei due che pare viaggiasse a bordo di un’altra auto con alcuni parenti. Quattro in tutto i feriti, ricoverati agli Ospedali Riuniti di Foggia e presso l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. I corpi delle due vittime si trovano in obitorio a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Forse un sorpasso azzardato

Stando a quanto si è saputo fino a questo momento l’incidente sarebbe stato provocato da sorpasso azzardato avvenuto in galleria, ma spetterà agli uomini della Polizia Stradale del distaccamento di Vieste ricostruire con esattezza la dinamica del gravissimo incidente. Molto complicate si sono rivelate le operazioni di soccorso, con i corpi di vittime e feriti incastrati tra le lamiere all’interno della galleria teatro del dramma.

Lutto cittadino nel giorno dei funerali

“Riguardo al tristissimo evento che ha colpito ieri la nostra comunità, preannuncio che sarà proclamato il lutto cittadino per il giorno delle eseque ed in concomitanza con al celebrazione dei funerali”. Così questa mattina il sindaco di San Ferdinando di Puglia, Salvatore Puttilli in merito alla tragedia avvenuta ieri mattina nella galleria ‘San Benedetto’ di Mattinata.

I pericoli della galleria dell’incidente

Nel frattempo il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Rosa Barone fa sapere di aver inviato una PEC al Coordinamento Territoriale Adriatica dell’ANAS e per conoscenza alla Direzione Generale, “per evidenziare la pericolosità del tratto stradale sulla statale 688”. La consigliera regionale foggiana scrive: “Dopo l’incidente di ieri, avvenuto nella galleria San Benedetto di Mattinata, dove due giovani vite sono state tranciate, pretendiamo maggiore vigilanza e sicurezza,attraverso il posizionamento di telecamere o altri strumenti per poter prevenire e punire eventuali trasgressori ed evitare altre tragedie”

Foggia Today oggi riporta il messaggio pubblicato lo scorso 12 luglio da un utente ad evidenziare proprio i rischi di chi imboccava la galleria di Mattinata. “D’estate, come molti, mi reco al mare con famiglia per raggiungere Mattinata. Moltissime volte, mi capita di incrociare il disgraziato di turno che sorpassa in quella galleria, mettendo a rischio la la vita degli altri e la sua. Pregherei le autorità preposte di installare video camere per evitare tragedie; non aspettiamo che accada per porre rimedio e mettere in sicurezza la galleria. Invito quanti hanno avuto la stessa spiacevole esperienza a testimoniarla.Sindaci, Prefetto o chi deve occuparsene, fate qualcosa!!”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *