Muore di cancro a 27 anni – poi la famiglia scopre il suo ultimo messaggio su Facebook

È passato quasi un anno dalla morte di Holly Butcher, una ragazza di soli 27 anni, malata di cancro. Il giorno prima di morire, Holly ha pubblicato un messaggio su Facebook che tutti noi dovremmo leggere.

Spesso la morte ci fa capire quanto la vita sia importante. Nessuno di noi è immortale, una consapevolezza che di certo non ci rende felici. La malattia può colpire chiunque, a prescindere dalle differenze di classe o culturali.

Holly Butcher, un’australiana di 27 anni, amava la vita. È morta il 4 gennaio del 2018, spazzata via dal sarcoma di Ewing, un cancro che colpisce le ossa, scrive Buzzfeed.

Il 3 gennaio, il giorno prima di morire, ha pubblicato un messaggio straziante su Facebook. In realtà, più che una lettera di addio, Holly ha scritto un vero e proprio inno alla vita che oggi vorremmo condividere con voi.

“Un consiglio di vita da Hol:

È difficile rendersi conto e accettare la propria morte a 26 anni. Una delle tante cose che non conosciamo. I giorni passano e ti aspetti che continuino a farlo – finché non accade l’impensabile.

Ho sempre pensato di invecchiare, che mi sarebbero venuti i capelli bianchi e le rughe, forse a causa della mia famiglia (con molti bambini) che progettavo di costruire con l’amore della mia vita. Lo voglio così tanto da star male.

Ma la vita è così: fragile, preziosa e imprevedibile, ogni giorno è un dono, non un diritto. Oggi ho 27 anni. Non voglio andarmene. Amo la mia vita. Sono felice… lo devo ai miei cari. Ma non posso farlo.

Non ho iniziato a scrivere la mia “lettera prima di morire” perchè ho paura della morte – mi piace il fatto che sia inevitabile… ma quando ne parli, viene vista come un tabù, come se non ci riguardasse… è stato un po’ difficile.

Vorrei solo che le persone smettessero di preoccuparsi dei piccoli problemi della vita e che cercassero di ricordarsi che ci aspetta lo stesso fato. Quindi bisogna vivere al massimo.

Qui a seguire ho scritto i miei pensieri perchè negli ultimi mesi ho avuto un sacco di tempo per pensare alla vita. Naturalmente ci ho pensato soprattutto di notte, come accade alla maggior parte di noi.

Quando vi capita di lamentarvi di cose ridicole (qualcosa che ho notato soprattutto negli ultimi mesi), pensate alle persone che davvero hanno un problema grave. Siate grati di avere problemi così piccoli e superateli.

È normale essere infastiditi da qualcosa, ma cercate di superarlo e di non avere un effetto negativo sulle vite degli altri.

Poi uscite a prendere una boccata d’aria, fatela entrare nei vostri polmoni – il cielo è azzurro e gli alberi sono verdi, che bellezza. Siete fortunati perchè ancora potete respirare.

Oggi siete rimasti bloccati nel traffico, oppure avete dormito male perchè i vostri bellissimi figli vi hanno tenuti svegli, oppure il parrucchiere ha fatto un pessimo lavoro. Magari vi si sono spezzate le unghie finte, avete i seni troppo piccoli, la cellulite e la pancia flaccida.

Lasciate perdere… Vi assicuro che non ci penserete più quando toccherà a voi ad andarvene. È così insignificante rispetto alla vita. Io guardo il mio corpo decomporsi davanti ai miei occhi, mi sento impotente. Vorrei solo avere un altro compleanno o ancora un Natale con la mia famiglia, magari solo un altro giorno con il mio compagno e il mio cane. Ancora un ultimo giorno.

Le persone si lamentano per il lavoro o perchè è dura fare esercizio. Il lavoro e lo sport potrebbero sembrare insignificanti… finchè il corpo non vi permetterà più di farlo.

Ho cercato di condurre una vita sana, era la mia passione. Godetevi la vostra buona salute, anche se non siete della taglia che desiderate. Prendetevi cura del vostro corpo, è qualcosa di incredibile. Nutritelo con l’esercizio fisico e del cibo fresco. Ma non fatene un’ossessione.

Ricordate che la salute ha tante sfaccettature, il corpo non è tutto… mettetecela tutta anche per trovare la felicità mentale, emotiva e spirituale. In questo modo, capirete che avere il corpo perfetto per i social è insignificante, stupido…

Cancellate tutti i profili che non vi piacciono o che non vi fanno sentire bene. Amici o no. Siate spietati per il vostro benessere.

Siate grati per ogni giorno in cui state bene, ma anche per quelli in cui avete la febbre o vi fa male la schiena, accettatelo e siate grati perchè non state morendo.

Pretendete di meno! … e aiutate di più.Date, date, date, date. È vero che si è più felici quando si fanno le cose per gli altri. Io vorrei fare di più per gli altri. Da quando mi sono ammalata, ho incontrato persone incredibilmente generose e ho ricevuto tante parole di supporto, le più belle in assoluto. Non lo dimenticherò mai e sarò eternamente grata a queste persone.

È strano ritrovarsi con dei soldi da spendere… proprio mentre stai morendo. Non è il momento per uscire a comprarsi cose come vestiti. Ti fa pensare che è ridicolo credere che valga la pena spendere per vestiti e cose materiali.

Comprate qualcosa per un amico invece dell’ennesimo vestito, acquistate un prodotto di bellezza o un gioiello per il prossimo matrimonio. 1. Non importa a nessuno se indossate la stessa cosa due volte. 2. Fa sentire bene. Portateli a cena fuori oppure cucinate voi qualcosa. Un caffè, una pianta, un massaggio o una candela, e dite loro che li amate.

Date valore al tempo altrui. Non fate aspettare i vostri cari perchè siete in ritardo. Preparatevi prima e apprezzate il fatto che i vostri amici vogliono trascorrere del tempo con voi. Guadagnerete anche il loro rispetto!

Quest’anno io e la mia famiglia abbiamo deciso di non scambiarci regali. Anche se l’albero sembrava triste e spoglio, non abbiamo vissuto tutta la pressione dei regali. Se la mia famiglia mi avesse comprato un regalo, forse nessuno lo avrebbe mai scartato… bizzarro!

Può sembrare strano, ma un biglietto è meglio di qualsiasi regalo materiale. È stato facile a casa nostra perchè non c’erano bambini piccoli. Ad ogni modo, il morale della favola è: i regali non sono necessari per un Natale significativo. Meglio fare qualcos’altro.

Utilizzate i vostri soldi per fare esperienze… o almeno non perdete nessuna esperienza solo perchè avete speso tutti i vostri soldi in beni materiali. Andate in spiaggia piuttosto. Immergete i piedi nell’acqua e le dita nella sabbia. Bagnatevi il viso con l’acqua salata.

In mezzo alla natura.

Godetevi il momento senza doverlo per forza catturare con il cellulare. La vita non è fatta per essere vissuta attraverso uno schermo o alla ricerca dello scatto perfetto… godetevi il momento con le persone che amate! Non immortalatelo per qualcun altro.

Alzatevi presto e ascoltate il cinguettio degli uccelli, ammirate i colori dell’alba.

Ascoltate la musica… ascoltatela bene. La musica è una terapia.

Abbracciate il vostro cane. A me manca molto.

Parlate con i vostri amici. Alzate il telefono. Stanno bene?

Viaggiate se lo desiderate, non fatelo se non vi piace.

Lavorate per vivere, non vivete per il lavoro.

Sul serio, fate ciò che vi rende davvero felici.

Mangiate i dolci. Senza sentirvi in colpa.

Dite no alle cose che non vi piace fare.

Evitate la pressione di dover fare ciò che gli altri ritengono sia necessario per avere una vita piena… magari voi desiderate solo una vita mediocre, ed è vostro diritto averla.

Dite alle persone care che le amate ogni volta che ne avete l’opportunità.

Ricordate che se c’è qualcosa che vi rende infelici, voi avete il potere di cambiare le cose – a lavoro, in amore o in qualsiasi altro campo. Abbiate il coraggio di cambiare. Non sapete quanto tempo vi resta su questa Terra, non sprecatelo inutilmente.

In breve, questo è un consiglio per le ragazze giovani. Prendere o lasciare, la cosa non mi disturba!

Oh, un’ultima cosa: se potete, fate una buona azione per l’umanità (e per me) e iniziate a donare il sangue. Vi sentirete bene e salverete vite. Ogni donazione può salvare 3 vite!

Le donazioni del sangue mi hanno tenuta in vita per un altro anno – un anno di cui sarò sempre grata perchè l’ho trascorso con la famiglia, gli amici e il mio cane. Un anno in cui ho vissuto i momenti migliori della mia vita.

Un giorno ci rivedremo,

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *