Esce dal carcere Cyntoia Brown, la donna che a 16 anni uccise il suo stupratore

È uscita questa mattina dal carcere Cyntoia Brown, la donna che era stata condannata all’ergastolo per avere ucciso a sedici anni Johnny Allen, l’uomo che la violentava. A darne notizia l’ufficio del procuratore distrettuale di Nashville in una nota. Dopo quindici anni di carcere e la grazia concessa lo scorso gennaio dal governatore del Tennessee Bill Haslam, la donna per cui si erano mobilitate anche molte star è libera. Da ragazzina Cyntoia Brown era rimasta vittima di un traffico sessuale e a sedici anni era riuscita a liberarsi del suo aguzzino, un uomo che la violentava e la costringeva a prostituirsi. Giudicata colpevole di omicidio al pari di una maggiorenne, era stata condannata all’ergastolo. Con la decisione del governatore dello scorso gennaio, la donna aveva ottenuto la commutazione completa della pena con la condizionale: questa mattina è uscita dal carcere e resterà in libertà vigilata per 10 anni. Brown ora dovrà trovare un lavoro, dovrà partecipare a regolari sessioni di consulenza e svolgere almeno 50 ore di servizio per la comunità. “Farò tutto il possibile – aveva detto al governatore che le ha concesso la grazia – per giustificare la fiducia in me”.
Per Cyntoia Brown erano scese in campo Rihanna, LeBron James e altre star

Tanti i personaggi famosi, come ad esempio la cantante Rihanna e il campione di basket LeBron James, avevano lanciato una mobilitazione social con l’hashtag #FreeCyntoiaBrown. La pop star era stata tra le prime a schierarsi dalla parte di Cyntoia Brown e aveva condiviso il lungo messaggio della ragazza: “Immagina di essere stata costretta alla prostituzione a 16 anni da un pappone soprannominato ‘taglia-gola’. Dopo giorni in cui sei stata ripetutamente drogata e stuprata da uomini diversi, vieni acquistata da un predatore sessuale di bambini che ti porta a casa sua per usarti per il sesso. Finisce che trovi abbastanza coraggio per lottare, gli spari e lo uccidi. Vieni arrestata e conseguentemente processata e condannata come un’adulta a passare tutta la vita in prigione. Questa è la storia di Cyntoia Brown. Potrà chiedere la libertà condizionale quando avrà 69 anni”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *