La 15enne disabile scomparsa è morta di fame e di paura. La straziante scoperta dall’autopsia

Nora Anne Quoirin, la giovane inglese disabile di 15 anni scomparsa in una giungla della Malaysia, è morta a causa di una crisi intestinale causata dalla fame e dallo stress. A renderlo noto è stata la polizia locale dopo l’autopsia sulla ragazza, ritrovata dopo diversi giorni dalla scomparsa. Non ci sono al momento prove che sia stata sequestrata o violentata, hanno aggiunto. Il corpo della 15enne è stato rinvenuto martedì scorso, senza indumenti, vicino ad un ruscello a circa due  chilometri dal resort in cui stava trascorrendo le vacanze con i genitori, da cui era scomparsa 9 giorni prima.

L’adolescente è stata identificata poche ore dopo il ritrovamento, mettendo fine così ad una ricerca disperata durata notti e giorni, con un dispiegamento massiccio di mezzi e uomini. Le ricerche erano state lanciate dopo che la ragazza era scomparsa lo scorso 4 agosto dal resort di Dusun dove era in villeggiatura. Era stato immediatamente dato l’allarme della scomparsa anche perché Nora era nata affetta da una malformazione cerebrale che comporta una serie di disabilità fisiche tra le quali la difficoltà a camminare.

In un primo momento era emerso il sospetto che la giovane potesse essere stata rapita, ma non sono stati trovati riscontri in tal senso.  Ricerche a tappeto per quasi 10 giorni: sono state utilizzate anche registrazioni vocali della madre per provare ad attirare la ragazza, mentre una ventina di persone sono state interrogate mentre gli investigatori effettuavano test e analisi delle impronte digitali trovate nel cottage dove la 15enne alloggiava. Ora sarà necessario rispondere ad un’altra domanda; come mai Nora si è allontanata da sola e come mai è stata ritrovata senza vestiti?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *