Condannata e rinchiusa in manicomio: “Era uno splendore” La triste fine dell’attrice

Heather Locklear in un centro di salute mentale. La duplice aggressione a poliziotti e a un paramedico è costata cara a Heather Locklear. Indimenticate volto di Dinasty e Melrose Place, la 57enne Heather Locklear dovrà passare 30 giorni in un centro di salute mentale. A deciderlo un giudice, con la Locklear a processo per aver aggredito alcuni poliziotti e un paramedico, tra febbraio e giugno del 2018.

Nel caso in cui dovesse rifiutarsi, Heather finirà in carcere per 120 giorni. L’attrice dovrà entrare in clinica entro il 6 settembre prossimo. E non è finita qui.

La Locklear rimarrà anche per tre anni in libertà vigilata. Da tempo Heather vive con l’incubo della depressione, combattuta tramite alcool e droghe.

Nel 2008 il primo arresto, per guida sotto effetto di stupefacenti. Lo scorso anno l’incredibile doppietta, con botte a poliziotti e a un paramedico.

Candidata a sei Golden Globe, Heather è stata sposata due volte. Dal 1986 al 1993 con Tommy Lee, e dal 1994 al 2007 con Richie Sambora. Da quest’ultimo matrimonio è nata nel 1997 la figlia Ava Elizabeth.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *