Governo Conte bis, è quasi fatta. Ecco cosa sta succedendo nelle segrete stanze dei Palazzi

Ci siamo quasi! Dopo innumerevoli giorni di tensioni e scontri in vista della formazione del governo Conte Bis, questa volta sembrerebbe la volta buona. I giorni precedenti sono stati caratterizzati da frecciatine reciproche ed ultimatum da parte dei due partiti protagonisti, il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle. Entrambe le fazioni hanno più volte ribadito le proprie posizioni, dichiarando di non esser disposti a scendere a compromessi, il tutto nell’interessa del popolo italiano.

Nonostante tensioni di vario genere, siamo agli sgoccioli. Lunedì 2 Settembre il candidato premier ed ex presidente del consiglio del precedente governo presenterà al presidente della Repubblica Mattarella la lista dei ministri. Come ulteriore conferma della vicenda ci sono tantissime dichiarazioni online, molte delle quali che lamentano un lasso di tempo troppo lungo per la presentazione della lista dei ministri.

Proprio il Movimento 5 Stelle, in seguito alla dichiarazione del capo del movimento Luigi Di Maio, si è reso in questi ultimi giorni protagonista di tantissime polemiche. Alcuni rappresentanti del Partito Democratico hanno definito il comportamento di Di Maio ‘incomprensibile’ o ‘senza alcun senso’. Il grillino ha poi ribattuto, affermando di non esser mai e poi mai disposto a venire a compromessi su innumerevoli punti del programma di governo dei 5s (e precedente governo).

Tra gli ultimatum lanciati da Di Maio c’è la lotta agli inceneritori, nessuna nuova concessione sulle trivelle e la revisione della concessione autostradale. Ma anche: il taglio dei parlamentari e la lotta all’immigrazione clandestina e incontrollata. Pare proprio che in queste ultime ore l’ex vicepremier abbia ricevuto importanti rassicurazioni, proprio in merito alle questioni sopra citate. A questo punto la formazione del nuovo governo sembra essere davvero agli sgoccioli, non resta che attendere lunedì 2 settembre per vedere l’evoluzione degli eventi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *