Trova borsello con 2200 euro e lo restituisce. Il proprietario: “C’è ancora gente onesta”

Ha trovato un borsello per strada, ha scoperto che all’interno oltre ai documenti c’erano ben 2200 euro in contanti, e non ci ha pensato due volte a consegnarlo al proprietario. L’ultima bella storia di onestà arriva da Cervia, in Emilia Romagna, e a raccontarla è Il Resto del Carlino. A trovare i soldi, venerdì scorso, è stata una donna di trentotto anni che passeggiava sul lungomare D’Annunzio. La donna, una turista lombarda della provincia di Lecco, mentre camminava ha notato il borsello su una panchina e ha scoperto che all’interno conteneva documenti, un cellulare e i contanti. Ben presto la turista ha chiamato la polizia locale per segnalare il ritrovamento e poi si è recata al comando per consegnare il borsello e tutto il suo contenuto agli agenti. Grazie ai documenti presenti è stato semplice trovare il proprietario. Gli agenti hanno prima rintracciato la madre del proprietario, che ha risposto dal Veneto, e che ha subito avvisato il figlio del ritrovamento.

A perdere il borsello a Cervia un turista veneto: “C’è ancora gente onesta” – Il borsello è risultato così appartenere a una coppia di turisti veneti della provincia di Treviso. Marito e moglie stavano trascorrendo le vacanze a Cervia, dove appunto l’uomo ha dimenticato il borsello su una panchina del lungomare. Nella stessa serata l’uomo si è quindi presentato al comando per recuperare i suoi documenti e anche i soldi: “Sono contento che ci sia ancora gente così onesta in giro – ha detto l’uomo agli agenti secondo la ricostruzione del quotidiano –. Evidentemente i valori di una volta sono ancora vivi in tante persone”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *