Elisabetta Gregoraci, paura nella notte. È successo tutto all’improvviso: “Spaventata a morte”

Notte movimentata per Elisabetta Gregoraci che, questa notte, è stata protagonista di uno spiacevole episodio. L’ex moglie di Flavio Briatore e mamma di Nathan Falco ha raccontato l’esperienza sui social preoccupando tanti fan. La popolare conduttrice stava rientrando da Castel di Sangro dopo una serata di lavoro.

Sulla strada di ritorno verso Roma, però, l’auto sulla quale si trovava ha avuto un guasto e si è fermata. Un momento di preoccupazione e spavento che la Gregoraci ha raccontato nelle storie del suo profilo Instagram. “Io amo profondamente il mio lavoro – esordisce nel video social la showgirl calabrese – però qualche volta possono capitare degli imprevisti. Questa sera ero a Castel di Sangro per una serata, stavo rientrando su Roma e alle ore 1.48 si ferma la macchina con l’autista che mi era venuto a prendere”.

”A parte lo spavento per il fatto che ci eravamo fermati in mezzo alla statale al buio dove non c’era nessuno, insomma – ha concluso la showgirl calabrese – mi sono spaventata”. Sempre tramite le stories di Instagram che la showgirl ha fatto sapere ai propri follower che, poche ore dopo la ripartenza, ancora non era riuscita a tornare a casa. «Non sono ancora arrivata», ha spiegato.«L’autista ha sbagliato strada 10 volte. Sto sclerando. Spero solo di arrivare a casa sana e salva». Un viaggio di ritorno tormentato e turbolento che a quanto pare si è concluso intorno alle 5 del mattino.

Elisabetta Gregoraci attualmente è single, con l’imprenditore Francesco è finita. Flavio Briatore, dal canto suo, sembra aver fatto di tutto pur di riavere la sua ex moglie ma per lei il matrimonio è cosa ormai chiusa. “Sono una persona concentrata sulle proprie priorità: mio figlio Nathan è l’assoluto che muove tutto, quello che anima il mio cuore sempre e per sempre. E poi il lavoro: è molto importante anche per la mia identità e senza mi sentirei persa. Tra l’altro per Nathan il fatto che i genitori lavorino costituisce un modello importante: si tratta di un bambino privilegiato, ma non mi stanco mai di ripetergli che le cose vanno conquistate e che deve farlo anche lui”.

E sull’ex marito aveva detto: “È stato difficile scegliere di separarmi, perché sono una donna profondamente cattolica e ho giurato davanti a Dio che saremmo stati insieme per sempre: non è stato possibile, purtroppo, e a marzo, dopo due anni di separazione, abbiamo divorziato. Provo molto rispetto per il papà di Nathan, e insieme facciamo di tutto per avere buoni rapporti e l’armonia che ci consenta di crescere il bambino con serenità. Vogliamo entrambi farlo diventare un uomo di buon senso, ma non tornerò col padre di mio figlio. Nessuna confusione o equivoco riguardo a questo, soprattutto nell’interesse del bambino”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *