“La fotocopia”. Maria Grazia Cucinotta ha una figlia 17enne. L’avete mai vista?

“Amore puro unico”. Maria Grazia Cucinotta scrive così sotto alla foto social con la figlia Giulia. Una rarità. L’attrice, infatti, non è solita usare Instagram per condividere scatti così privati, ma a volte fa qualche eccezione. E, naturalmente, i suoi follower impazziscono. Insieme al marito Giulio Violati da più di 20 anni (si sono sposati nel 1995, ndr), la Cucinotta è mamma di un’adolescente. Giulia ha 17 anni compiuti da poco (altra occasione per rendere partecipi i fan del suo privato) e, per ora, non ha social network, su consiglio dei suoi genitori. E, addirittura, evita di leggere quello che la gente scrive sotto i selfie della madre, giusto “per non starci male”, riporta Gioia. Ma sicuramente una sbirciatina alle foto che la ritraggono con lei e che dimostrano quanto si somiglino l’ha data. Non si hanno molte notizie su Giulia, ma si sa che ha lavorato con mamma Maria Grazia alla redazione di un cortometraggio contro il bullismo.

Si intitola ‘Il compleanno di Alice’ e tratta la storia di una ragazza che viene bullizzata a scuola e dei suoi genitori che non si accorgono di nulla. Un’idea, scrive ancora Gioia, nata proprio da un’ingiustizia subita dalla stessa Giulia quando aveva solo 6 anni e che vuole essere la versione italiana del successo planetario di ‘Tredici’. Ma che tipo di mamma è la Cucinotta? “Una mamma siciliana al 100 per cento, super ansiosa, coccolona. Mia figlia è la mia vita, per lei farei qualsiasi cosa”, ha detto in un’intervista di qualche anno fa.

“Prima ero la mamma perfetta, adesso mi dice: ‘Ma cosa ti metti i jeans strappati che sei ridicola!”. Io rido anche perché so di aver dato molto più filo da torcere ai miei genitori”. Maria Grazia, indiscussa icona del fascino mediterraneo, ha compiuto 50 anni da poco e si è raccontata al settimanale Gente, a cui non ha nascosto la tristezza per non aver avuto modo di avere un secondo figlio. Ha svelato di aver cercato a lungo con il marito di dare un fratellino o una sorellina a Giulia. 

“Per dieci anni mi sono accanita con ogni farmaco, terapia e tecnologia che la scienza può offrire – ha detto di recente alla rivista – Poi mi sono arresa. Se non avessi già avuto Giulia, però, sarei ricorsa ad altre tecniche come l’eterologa e la maternità surrogata”. Il traguardo dei 50 significa anche fare i conti con l’arrivo della menopausa. E a questo proposito l’attrice ha confessato che avendo preso in passato degli ormoni che l’avrebbero aiutata a rimanere incinta, ha ora deciso di affrontare questa fase ricorrendo a “integratori, una dieta sana e camminate veloci. Vorrei dire a tutte le donne che ancora considerano l’uscita dall’età fertile un tabù: se un uomo non vi fa sentire attraenti in quel momento, mollatelo”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *