Medico abortista custodiva 2.246 feti morti in casa

Orrore negli Stati Uniti, dove a casa del medico abortista dello stato dell’Illinois Ulrich Klopfer sono stati trovati 2.246 feti. L’agghiacciante scoperta è stata fatta dai suoi famigliari che si erano recati a visitare l’abitazione dopo che la morte del dottore avvenuta ad inizio settembre. Stando a quanto rivela anche la BBC il sanitario ha praticato migliaia di interruzioni di gravidanza in diverse contee dell’Indiana. Ha praticato l’aborto fino al 2016, quando la sua licenza è stata sospesa per non aver rispettato alcuni protocolli e procedure richiesti.

Il medico ha utilizzato una pratica per l’aborto ormai in disuso giustificandosi e dicendo che in 43 anni di utilizzo nessuno è mai deceduto; Klopfer ha ammesso di aver praticato l’aborto su una bambina di 10 anni dopo che questa era stata violentata dallo zio. Inoltre non ha mai utilizzato anestesie o somministrato farmaci per il dolore se non in rarissime occasioni. Durante tutta la sua carriera era stato numerose volte convocato in tribunale per i suoi metodi poco ortodossi; in un processo fu accusato di aver eseguito nove aborti illegali e in condizioni critiche.

Ulrich Klopfer è stato tra i pionieri dell’interruzione di gravidanza negli Stati Uniti d’America iniziandolo a praticarla già nel 1973. Tutti i feti ritrovati in casa del dottor Klopfer sono stati consegnati ad un medico legale di Will County, Illinois, e la famiglia si è detta pronta a collaborare con le autorità che stanno svolgendo delle indagini approfondite.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *