Zippy, il cagnolino morto da eroe: si è sacrificato per salvare i suoi padroni dalla casa in fiamme

La famiglia Butler stava dormendo tranquillamente nella loro casa a Bradenton, in Florida, quando alle due del mattino un incendio è divampato in soffitta. Purtroppo, mentre le fiamme stavano già invadendo l’intera casa, qualcosa è andato storto e l’allarme antincendio si è fermato dopo solo qualche squillo. Così tutta la famiglia, ignara di quanto stava accadendo, ha continuato a dormire. Ma fortunatamente per i Butler c’è chi ha capito che cosa stava succedendo e a suo modo ha dato l’allarme. Il cane di famiglia, un Jack Russell di nome Zippy, ha iniziato a correre in giro per tutta la casa e ha abbaiato con tutte le sue forze nella speranza di riuscire a svegliare i suoi padroni e salvarli dalle fiamme. Zippy si è avvicinato a ogni letto per avvertire la sua famiglia e per fortuna ci è riuscito. I Butler, capito quanto stava accadendo, si sono alzati dai loro letti e si sono precipitati fuori. Tutti, tranne uno. In casa, nell’incendio, è rimasto proprio il cagnolino.

Il cane trovato morto in casa dai pompieri – Il padrone, Leroy, ha cercato di rientrare per cercarlo, ma tutto era ormai inutile perché le fiamme avevano praticamente devastato casa. “Il pavimento del soggiorno era completamente in fiamme, quindi non c’era nessun posto dove scappare. Anche se il fumo era alto e Zippy era basso, non ha avuto nessun posto dove andare”, ha detto l’uomo. Quando finalmente l’incendio è stato domato e i pompieri sono potuti entrare nell’abitazione, il piccolo Zippy è stato trovato senza vita. Il cane è stato ucciso dall’inalazione di fumo. “Lo abbiamo adottato come animale domestico. Era un buon cane. Con il fumo, ha continuato a fare il suo lavoro”, ha detto ancora commosso Leroy, rimasto senza il suo amico a quattro zampe e senza casa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *