Marco Columbro e la confessione shock a Lorella Cuccarini ” Ti ho regalato rose rosse per 15 anni

Marco Columbro è stato ospite de La vita in diretta su Rai 1 ed intervistato da Lorella Cuccarini con la quale tra gli anni Ottanta e Novanta ha presentato diverse edizioni di Buona Domenica. Nel corso della sua intervista, Marco Columbro ha fatto delle confezioni piuttosto inedite e inaspettate. “Ti ho regalato rose rosse tutte le mattine. Le lasciavo in camerino e l’ho fatto per ben 15 anni“, è questo quanto confessato da Marco Columbro, lasciando non soltanto la Cuccarini, ma anche tutto il pubblico senza parole.  “Tutti pensavano che io e te fossimo marito e moglie. Non è mai successo niente, diciamo la verità. Eri un gran provolone e non ci si poteva fidare di te. Tra noi? Solo una grande alchimia”, ha replicato ancora Lorella Cuccarini.

Poi nel corso dell’intervista il conduttore anche parlato della malattia che purtroppo lo ha colpito e di come questa ha cambiato la sua vita.“Grazie alla malattia ho acquisto più sensibilità. Dopo l’ictus ho sentito vicino molti di voi, e anche tu mi sei stata vicina“, ha detto, riferendosi ovviamente alla Cuccarini con la quale ha da sempre avuto un ottimo rapporto di fiducia e di amicizia. “Ho trovato la forza per superare quel difficile momento e ho trovato le energie nella famiglia e negli amici. Tutto questo mi ha lasciato senza parole. Ho toccato con mano quest’affetto, mi sono sentito in dovere di rispondere a tutto l’amore che ho ricevuto”, ha aggiunto ancora il conduttore.

Marco Columbro e Lorella Cuccarini, tanti anni l’uno al fianco dell’altro

Nel corso dell’intervista inevitabilmente il conduttore ha ripercorso gli anni d’oro trascorsi in televisione, insieme alla bella e bionda Lorella Cuccarini. Questo percorso iniziò nel 1989 con uno speciale di San Valentino intitolato “Una sera c’incontrammo”, proseguito poi con due edizioni di Buona Domenica, cinque edizioni di Paparissima, quattro anni di Trenta ore per la vita e “La grande avventura”, lo show che pare celebrasse i 15 anni di Mediaset. “Era un’epoca in cui ci si divertiva, c’era un altro modo di fare televisione. Tra di noi c’era una alchimia completamente diversa rispetto alle coppie di oggi”, ha aggiunto Columbro.

Poi sugli esordi da attore teatrale fino all’esordio in televisione, Marco Columbro ha risposto così: “Ero un attore di teatro, poi mi chiamarono per fare la voce di un pupazzo, il pupazzo di Mediaset, Five. Io risposi che ero un attore di teatro, che non facevo quelle cose. Poi dissero: “Guarda che ti pagano bene”. E iniziai così”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *