Orrore in India, due bambini fanno i bisogni per strada: uccisi a bastonate da due fratelli

Due bambini uccisi a bastonate, alcuni media parlano di “linciaggio”, da due uomini. Arriva dall’India una orribile vicenda che riguarda due ragazzini, le vittime a quanto si apprende sono un maschio e una femmina che avevano dieci e dodici anni, che sono stati uccisi a bastonate a Bhavkhedi, un villaggio del Madhya Pradesh. Qui, secondo quanto ricostruito, i due ragazzini si erano fermati per fare i bisogni all’aperto mentre andavano verso la casa dei nonni. I due bambini erano dei “Dalit”, in passato conosciuti come “intoccabili” e le persone che sono state fermate perché sospettate del terribile delitto sono della casta degli Yadav. Per questo alcuni parlano di linciaggio.

Arrestati due fratelli quarantenni per il delitto – La polizia ha arrestato due uomini dopo la morte dei due bambini. Si tratterebbe di due fratelli, Hakim Singh Yadav di quarantadue anni e Rameshwar Yadav di quaranta anni. Uno dei due presunti assassini, Hakim Singh Yadav, in passato avrebbe avuto problemi mentali ma, scrivono i media locali, pare fosse guarito. Prima di aggredire i minori, secondo un ufficiale di polizia, i due fratelli avrebbero anche fatto video e foto coi loro cellulari. “Alle 6 del mattino, mentre i bambini, di 10 e 12 anni, stavano attraversando il villaggio di Bhavkhedi vicino la stazione di polizia di Sirsod per recarsi a casa dei nonni, i fratelli Hakim Singh Yadav e Rameshwar Yadav li hanno colpiti con bastoni alla testa, uccidendoli “, ha detto il sovrintendente della polizia di Shivpuri.

Inutili i soccorsi – Alcuni abitanti del villaggio hanno dichiarato di aver tentato di aiutare i due bambini, ma di essere arrivati troppo tardi per salvarli. I minori sono stati portati in ospedale dopo la brutale aggressione, ma i medici non hanno potuto far altro che constatare i decessi. Il duplice delitto, secondo quanto riportato dai media locali, si è consumato mercoledì mattina presto, intorno alle 6.30.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *