Usa, l’auto Tesla della polizia si scarica durante un inseguimento

Un’auto elettrica Tesla, di pattuglia della polizia nella Bay Area e’ rimasta a corto di energia in uno dei peggiori momenti possibili: durante un inseguimento, lo scrive il sito della Cnn. Non e’ chiaro esattamente perche’ la Tesla Model S 85 del 2014 non fosse completamente carica e abbia perso energia in un momento cosi’ inopportuno, secondo il portavoce del Dipartimento di Polizia di Fremont, Geneva Bosques. “Succede di tanto in tanto, soprattutto se un agente ritorna alla stazione per prendere un rapporto e poi non torna per strada”. L’agente di polizia alla guida della Tesla stava inseguendo un sospetto che era ricercato in relazione a un crimine a Santa Clara, ha spiegato Bosques. Dopo aver confermato la targa, l’agente ha tentato un arresto del traffico, l’auto non l’ha rispettato e l’autista e’ partito ad alta velocita’. Alla radio l’agente ha dato l’allarme: “ho appena realizzato che ho la batteria bassa, ne ho per sei miglia sulla Tesla, cosi’ lo posso perdere in un secondo”.

Altre unita’ di polizia stavano seguendo dietro per dare assistenza e alla fine hanno preso il controllo dell’inseguimento con l’aiuto della California State Highway Patrol. Bosques ha detto che l’inseguimento e’ stato fermato dopo 10 minuti quando e’ stato ritenuto troppo pericoloso continuarlo. Una pattuglia della California State Highway Patrol piu’ tardi ha trovato l’auto del sospetto abbandonata a San Jose’. La polizia di Fremont ha spiegato di essere ancora nel periodo di prova di sei mesi in cui testa l’integrazione della Tesla con le esigenze del dipartimento e che stanno tenendo traccia di tutti i dati. “Non abbiamo alcuna politica scritta per quanto riguarda l’uso dell’acceleratore o la ricarica, ma la linea guida generale e’ che la batteria dovrebbe essere almeno mezza piena all’inizio del turno, e su questa vettura lo era” ha detto Bosques.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *