Charlene di Monaco è serena solo quando parla dei figli

L’ultimo gesto di Charlene ha stupito parecchio. «Guardate, sono venuta con Jacques e Gabriella!». Alla vigilia del 19 novembre, Giornata nazionale del Principato di Monaco, la consorte di Alberto si è presentata all’appuntamento con la giornalista del settimanale francese Point de Vue con in braccio i suoi gemelli.

Ovvero, i due adorati biondini dagli occhioni blu che il prossimo 10 dicembre compiranno 5 anni. E ciò che forse appare ancor più sorprendente è che la “principessa triste”, come è stata soprannominata da tempo, fosse ottimo umore e sorridente. Anzi. Secondo quanto riportato proprio da Point de Vue, a cui era stata accordata un’intervista esclusiva, l’intero incontro si è svolto in un’atmosfera di grande gioia. Peccato che non ci fosse un fotografo per cogliere quegli attimi di ritrovata felicità, perché sarebbe stata la più bella notizia riguardante l’algida Charlene dopo mesi di preoccupazione e ansia. Da tempo sua altezza appariva distaccata e sofferente, impossibile cogliere sulle sue labbra un sorriso che arrivasse dal profondo del cuore.

I lettori di Gente lo sanno bene, perché nelle ultime settimane abbiamo seguito da vicino le vicende di Charlene. Due mesi di assenza dalle scene pubbliche – pare che si fosse volutamente nascosta – avevano fatto ipotizzare un momento particolarmente buio oppure una terza gravidanza. Poi la sovrana di Montecarlo era riapparsa a sorpresa a Isola del Gran Sasso (Teramo) per il taglio del nastro della Scuola Primaria Parrozzani, realizzata dalla Croce Rossa. Impossibile non onorare questo impegno, visto che proprio lei è presidente dell’organizzazione monegasca, ma era sembrata più austera che mai, con un capospalla beige in stile militaresco.

Infine, l’avevamo ritrovata ancora più gelida alle celebrazioni della Festa nazionale monegasca, il 19 novembre, in total white e con lo sguardo distaccato. Alberto aveva più volte dichiarato che la priorità della consorte «è occuparsi dei bambini» e lei, in effetti, si è sempre mostrata più a suo agio nel ruolo di mamma piuttosto che in quello di principessa, tanto che su Instagram pubblica solo le foto dei gemellini. E proprio del suo rapporto con loro ha raccontato nell’intervista a Point de Vue. Nelle nostre foto i due piccoli hanno look divertenti ed espressioni molto divertite, nel giorno della festa nazionale. Il principino Jacques è in divisa, una mini uniforme da erede al trono. Gabriella veste di blu e rosso, con il basco abbinato. «Hanno capito che per mamma e papà queste giornate sono piene di impegni, ma sono ancora troppo giovani per comprenderne pienamente il significato», ha dichiarato sua altezza la principessa. «A scuola hanno appena cantato per la prima volta l’inno nazionale con i compagnetti ed è stato emozionante sentirli». È il principe Alberto ad accompagnare all’istituto i due piccoli: «È un papà meraviglioso che ascolta e incoraggia ».

Ma dal pomeriggio fino alla mattina dopo, è Charlene che, premurosa e protettiva, si occupa dei figli. «Le mie serate sono molto movimentate, specialmente quando sono a casa da sola Jacques e Gabriella che fanno a gara per sapere chi potrà dormire con mamma. E alla fine il lettone con loro diventa improvvisamente piccolo, senza contemplare i nostri due cani Poppy e Harley». Sull’educazione Charlene non ha dubbi. «Quando siamo noi tre da soli parliamo in inglese. A scuola loro vengono istruiti in francese. Questo li aiuta a sviluppare una propria visione delle cose. Considero che siamo cittadini del mondo e cerco di incoraggiare anche in loro questa visione delle cose. È meraviglioso seguirli in questo percorso di crescita. Alberto e io viaggiamo con i bambini da quando sono nati e sono meravigliata dal modo in cui si adattano a tutte le situazioni. Il risultato è che hanno fiducia in se stessi e sono aperti verso gli altri». In febbraio i gemellini hanno fatto il loro primo viaggio in Sudafrica a trovare i nonni materni. «Siamo stati a Benoni, alla scuola dei miei nipoti Raigan e Aiva, e Jacques e Gabriella hanno giocato con i compagni di classe dei loro cugini senza alcun problema.

Vederli così confidenti e felici mi procura una felicità immensa». Anche l’attività fisica ha un ruolo importante nella loro formazione. I figli dell’ex nuotatrice, nemmeno a dirlo, hanno imparato a nuotare molto presto e la madre li incoraggia molto in questo sport perché aiuta a migliorare ancor più la flessibilità mentale, il senso dello spazio e la coordinazione dei movimenti. «Poi, nel giro di pochi anni, vedremo che disciplina preferiranno». Non dimentichiamo che, al momento, la Fondazione Principesse Charlene, nell’ambito di alcune campagne di prevenzione dell’annegamento, ha come primo obbiettivo la raccolta di fondi per finanziare programmi che insegnano ai bambini dei cinque continenti a nuotare (www.fondationprincessecharlene. mc). Ma torniamo ai suoi di bimbi, Jacques e Gabriella. La principessa non rivela cosa bolle in pentola per la festa di compleanno del 10 dicembre. Si sa solo che sarà una festa meravigliosa, questo è certo. Come è certo che il regalo più bello arriverà la sera: il lettone di mamma per tutti e due.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*