Chi è davvero Alex Belli, parla Hellen l'ex fidanzata

Chi è davvero Alex Belli? Secondo certe persone è un uomo confuso e innamorato, altri invece lo reputano un attore mediocre che al Gfvip ha ideato una messinscena. Ora che è fuori dalla Casa, Hellen Scopel, che lo conosce bene,  per confidarsi.

E descrive Belli come un traditore seriale. L’ex finalista di Miss Italia (nel 2006) ed ex volto di Uomini e donne ha avuto una relazione con l’attore quando tutti e due erano molto giovani. Prima che lui, nel 2013, sposasse la modella Katarina Raniakova, per intenderci.

Hellen, che ha abbandonato da tempo il mondo dello spettacolo, ha seguito tutte le “imprese” dell’ex fidanzato nel reality. «Quante risate guardando lo show» Dopo mesi in cui si è diviso tra l’attrazione per la giovane coinquilina Soleil Sorge e i sentimenti per la moglie Delia Duran, la scorsa settimana Belli ha infine lasciato il Gf vip dopo aver dimenticato di mantenere le distanze dettate dalle norme anti-Covid.

Quando Delia è entrata nel giardino della Casa con l’intenzione di lasciarlo, Alex le è corso incontro e l’ha abbracciata. Per regolamento, è stato dunque costretto a uscire dal gioco. Cosa che, a sentire lui, voleva già fare. «Guardo il Gf vip con mio marito. E ci siamo fatti di quelle risate...», dice la Scopel parlando delle prodezze sentimentali del suo ex.

Leggi anche:  Emanuela Orlandi, il fratello: “Siamo a una svolta: ho elementi decisivi ma Vaticano non ci ascolta”

Come vi siete conosciuti tu e Alex Belli? «A una festa nel 2004. Ci ero andata con il mio agente. Alex lavorava per una radio di Parma e mi ha chiesto di fare un’intervista perché era rimasto “folgorato” da<ne». Un colpo di fulmine...

«Fa così con tutte. È la sua tecnica. Ha tampinato per un mese il mio agente proponendogli lavoretti in radio per me. Ci provava in tutti i modi, ma io, anche se ero libera e single, non volevo farmi coinvolgere da lui». Sesto senso? «Magari... Ero solo troppo seria. Poi, però, un giorno purtroppo ho ceduto».

Come ti ha conquistata? «Frequentavo una scuola di teatro, me lo sono trovato davanti con un bellissimo mazzo di fiori, mi ha portato a cena e a quel punto...»
Vi siete baciati? «Sì! Ed è rimasto a dormire da me perché non abitava a Milano. Voleva che comprassimo casa insieme. Mi aveva anche chiesto di sposarlo. Ma poi ho fatto l’errore più grande della mia vita».

Leggi anche:  Alessandro e Pinuccia insieme al concerto di Vasco Rossi, i biglietti glieli regalò l’artista

Quale errore? «Gli ho detto questa frase: “Tu sei molto bello, perché non fai il modello?”». Non aveva mai lavorato nella moda? «Mai! Il nome d’arte gliel’ho dato io. Lui si chiama Alessandro Gabelli, troppo lungo. Ho creato un mostro! La cosa più divertente è che ha copiato il mio curriculum. Ha scritto che ha studiato recitazione al Centro Teatro Attivo, la mia scuola, ma lui non ci era mai entrato!».

Quanto tempo siete stati insieme? «Quasi tre anni. L’ho lasciato per diversi motivi, tra cui i tradimenti e l’aggressività. Allora non l’ho denunciato, ora lo farei...». Quando sono cominciati i tradimenti? «Dopo un paio d’anni. Salvava spesso le sue conquiste nella memoria del cellulare con nomi da uomo. Una volta gli arriva un sms da un certo “Fra” di Roma: “Ciao tigrotti-no mio, non vedo l’ora di rivederti”. Ha ammesso che era una ragazza e l’ha chiamata davanti a me per ribadirle che era fidanzato».

Leggi anche:  Parla l’allenatrice di Anita Alvarez: “Lei non respirava, ho fatto l’apnea più pazza della mia vita”

«Ha tradito la prima moglie con me» E poi che è successo? «Mentre parlava con lei con il vocione impostato da telenovela, gli è squillato il telefono. Insomma, non l’aveva chiamata! Un’altra volta ho trovato le foto di una ragazza nella sua macchina fotografica. Era Katarina, la donna che poi avrebbe sposato».

Quindi l’hai lasciato tu? «Sì, sono andata via di casa. Alex ha cambiato la serratura dell’appartamento e si è tenuto tutto. La cosa incredibile è che successivamente ha tradito Katarina proprio con me. Continuava a cercarmi e una volta ho ceduto. Mentre ero con lui, Katarina continuava a chiamarlo. Non ho più voluto vederlo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.