10 ore di lavoro per 280 euro al mese. All’offerta di lavoro la ragazza si ribella e risponde a tono

L’offerta di lavoro piuttosto sconcertante: 70 euro a settimana per fare la commessa 10 ore al giorno in un negozio di Secondigliano, Napoli.

Non sempre alle offerte di lavoro indecorose i ragazzi rispondono con il silenzio o ovvero limitandosi a sparire e incassare la delusione per una opportunità che non si è rivelata tale. Francesca Sebastiani, napoletana, 22 anni, ha un discreto seguito su TikTok e conosce dunque bene le dinamiche social. Ha di recente pubblicato il video in cui racconta una esperienza di lavoro, non concretizzatasi, a Secondigliano, periferia Nord della città. Il video è stato rilanciato sugli altri social, Facebook in primis, da Francesco Borrelli. Il contenuto della storia è molto simile a quelle che arrivano a Fanpage.it da mesi.

Tutto inizia quando Francesca fa ciò che in questi casi è prassi: chiede informazioni sull'offerta di lavoro da commessa in un negozio nella zona Nord di Napoli. Le specifiche arrivano tempestivamente:

Da lunedì a venerdì 9-13.30. Il negozio apre alle 16, però alle 15-15.30 apriamo per le pulizie. Chiudiamo alle 20.30 a volte 21 Il sabato 9-20-30 orario continuato, se c’è molta gente chiudiamo alle 21.

Lo stipendio? La domanda è legittima, la risposta è sconcertante: 70 euro a settimana, dunque 280 euro mensili per un lavoro di 10 ore. La ragazza capisce l'andazzo e dice di non essere interessata. Va su tutte le furie quando arriva via chat la risposta: «Voi giovani d’oggi non avete voglia di lavorare». «Siete voi che non ci fate lavorare, perché non avresti mai accettato per 70 euro a settimana. E ad un figlio non avresti mai detto di accettare», dice Francesca che ha deciso di raccontare tutto su Tik Tok. «Penso di essere anche io una persona, posso vivere come gli altri?» si chiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.