Paltrinieri è semplicemente fantastico sui 1500 metri: si prende tutto, oro e nuovo record europeo

5
Immenso Gregorio Paltrinieri che stravince la finale mondiale dei 1500 metri conquistando una incredibile medaglia d’oro con un tempo pazzesco: 14’32″80.

Gregorio Paltrinieri ha stracciato tutti sui 1500 metri con una prova semplicemente incredibile: subito fortissimo, l'azzurro è riuscito a mantenere un tempo impressionante sempre sotto il record del mondo che gli è sfuggito di un soffio, con un immenso 14’32″80. Non la medaglia d'oro che si è preso senza alcun avversario in grado di tenergli non solo testa, ma semplicemente avvicinarsi. Super Greg alla fine esulta, impazzito di gioia, in vasca festeggiando la medaglia d'oro, il record europeo e prendendosi tutto l'applauso del pubblico letteralmente conquistato dall'italiano.

L'immagine finale che racchiude l'impresa incredibile di Paltrinieri è il campione italiano che, inquadrato nel mega schermo si indica, come il migliore in assoluto, contro tutto e contro tutti, dominando in modo impressionante una finale che lo vedeva favorito ma che lo ha mostrato assolutamente devastante. Paltrinieri è andato oltre ogni limite immaginabile: tutti sapevano che era lui l'atleta da battere in finale ma già dopo i primi metri, l'azzurro ha messo in riga tutti sorprendendo con un ritmo da subito ingestibile per gli altri.

Leggi anche:  Civitanova, Ferlazzo resta in carcere: “Non pensavo di aver ucciso Alika, è stata una disgrazia”

La gara di Paltrinieri è stata sino a oltre metà a livello, se non superiore al record mondiale che gli è sfuggito solamente nell'ultima vasca e mezza dove ha pagato pegno ad uno sforzo ai limiti delle proprie capacità. Ai 200 metri Paltrinieri si ritrova subito sotto lo split del record del mondo mentre i suoi principali avversari come Finke e Wellbrock perdono contatto e iniziano quella che sarà un'altra gara rispetto all'italiano. Ai 500 Paltrinieri è sempre primo in solitario, in 4’49″44, Finke, secondo si trova a a 2″40.

Al giro di boa degli 800, Paltrinieri è ancora saldamente solo il parziale del record del mondo, mentre Finke secondo, scivola a 4″22. Fino ai 1000 la nuotata è perfetta, forte e precisa, in grado di strappare il miglior tempo di sempre. Poi sui 1.100 metri arriva il primo cedimento: il vantaggio di Paltrinieri è sempre impressionante, 5″76 su Wellbrock passato al secondo posto su Finke, e il record mondiale sembra allontanarsi. Ma ai 1.400 Gerg reagisce in modo straordinario: chiude ancora con un tempo eccezionale, sotto quello mondiale.

Leggi anche:  Chi è Anna Claudia Cartoni, ginnasta, dispersa, argentario, incidente

Gli ultimi 100 metri sono un assolo impressionante, con Paltrinieri che non ha rivali se non se stesso. Alla fine il primato mondiale sfuggirà ma è poca cosa davanti ad una autentica impresa in cui ha frantumato il record europeo: 14’32″80 il tempo ai 1.500 metri mentre c'è il  secondo posto per lo statunitense Finke che riesce a riaversi nel finale, migliorando il record americano. Terzo posto per il tedesco Wellbrock con 14’36″94.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.