Perde il controllo della motosega, si taglia la gola e muore dissanguato

Un incidente agghiacciante a 1260 metri di quota, oggi pomeriggio, sabato 25 giugno, nei boschi a Cassina Valsassina, nel lecchese, esattamente vicino alla Culmine di San Pietro. Un uomo di 54 anni ha perso la vita dopo essersi ferito in maniera gravissima con una motosega: si è tagliato letteralmente la gola. La vittima faceva parte di un’associazione ambientalista i cui volontari durante il periodo estivo sono soliti trascorrere alcuni giorni in zona per sistemare la vegetazione.

La dinamica è ancora da chiarire, ma non ci sarebbero dubbi sul fatto che si sia trattato «di un terribile infortunio». Il 54enne ha fatto tutto da solo. Immediati i soccorsi, allertati dagli altri volontari: sul posto è arrivato l’elisoccorso da Bergamo e l’ambulanza della Croce Rossa di Ballabio. Ma i medici non hanno potuto fare altro che  constatare il decesso. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *