Bus precipitato a Capri, morto Emanuele Melillo: il giovane autista lascia la moglie incinta

Si chiamava Emanuele Melillo il giovane autista morto nell'incidente di Capri in cui un bus è precipitato andandosi a schiantare sulla spiaggia di Marina Grande. Melillo, originario di Napoli, era un autista dell'Atc e ogni mattina raggiungeva l'isola via mare per prestare servizio, come aveva fatto anche oggi. Ancora ignote al momento le cause che hanno provocato il terribile incidente in cui l'autista ha perso la vita e altre 19 persone sono rimaste ferite. Tra le ipotesi, quella che il conducente possa aver avuto un malore alla guida.

A bordo del mezzo, più affollato del solito perché questa mattina la funicolare era chiusa, c'erano oltre 10 persone.

Leggi anche:  Quando uccise i genitori Benno Neumair era capace di intendere e di volere

Solo poche settimane fa, in casa Melillo era esplosa la gioia: la moglie di Emanuele, infatti, aspetta un bambino e aveva comunicato la gravidanza via social. Sono centinaia, adesso, i messaggi carichi di dolore che si susseguono per salutare un'ultima volta il giovane autista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.