Skip to content

Il giallo di Serena, morta a 37 anni: il corpo scoperto dal compagno, il figlio di due anni dormiva nella stanza accanto

Sarà probabilmente l’autopsia a dare maggiori indicazioni dietro la misteriosa morte di Serena Fasan. La 37enne farmacista di Castelfranco Veneto (Treviso) è stata trovata senza vita dal compagno. La donna era a terra, esanime, accanto al cellulare con cui forse aveva cercato di chiedere aiuto. Il suo bambino di due anni e mezzo stava dormendo, nella stanza accanto.

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio. Il compagno di Serena ha dato l’allarme intorno alle 18.30 ma i medici giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane, apparentemente in ottima salute. Sul corpo non ci sarebbero segni di violenza e non ci sarebbero tracce di effrazione in casa. L’ipotesi principale è quella del malore improvviso, ma non si scarta alcuna pista. La salma della donna si trova ora all’obitorio di Treviso, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Lo riporta Maria Elena Pattaro per Il Gazzettino.

Leggi anche:  Salvatore Parolisi 10 anni dopo il delitto di Melania Rea, la nuova vita in carcere e com’è diventato

Serena Fasan era molto conosciuta nel suo Comune, avendo lavorato in una farmacia all’interno di un supermercato Coop. Sconvolti tanti residenti, a cominciare dal sindaco di Castelfranco Veneto, Stefano Marcon, che ieri sera si è recato sul posto: «Sono addolorato di fronte a questa tragedia». In tanti ricordano Serena come una mamma completamente innamorata del suo bambino, che ora dovrà crescere senza di lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *