Skip to content

“Ti renderò orgoglioso…”. Lutto per Gigio Donnarumma: il dramma in famiglia. L’ultimo addio del campione

Lutto per Gigio Donnarumma, si spegne per sempre la vita del suo amato zio. Reduce da un grande cambiamento, una svolta per alcuni, un ‘tradimento’ per altri tifosi. Con l’arrivo del portiere nella squadra rossonera, il Campionato ha sicuramente fatto alzare l’asticella delle aspettative. Ma per il momento il giovanissimo portiere si trova faccia a faccia con una dolorosa realtà.

Muore a 65 annni Ferdinando Gargiulio, zio di Donnarumma ma anche colui che per primo ha sempre creduto nel talento del nipote: “Giggì semb numero 1” Sempre con me zio Ferdi ti renderò orgoglioso lo prometto”, le parole per l’ultimo addio all’amato zio.

Leggi anche:  “Tra poco potranno farlo”. Omicidio Sarah Scazzi, Sabrina e Cosima Misseri: la notizia a quasi 11 anni dal delitto

La dedica accompagna una foto in cui il portiere si mostra al fianco dello zio e a suo fratello. E la grande determinazione a dare sempre il meglio, Gigio, la deve proprio a zio Ferdinando, colpito improvvisamente da un infarto sul posto di lavoro.

Per lo stimato vigile urbano nel comune di Santa Maria la Carità, purtroppo, nulla da fare. Muore poco dopo essere ricoverato presso l’ospedale di Castellammare di Stabia. Pare, da quanto dichiarato dalla famiglia, che zio Ferdinando soffrisse di problemi di colecisti.

Lutto Gigio Donnarumma morto zio Ferdinando Gargiulio 65 anni

E a proposito dello zio, i tifosi del Napoli ricorderanno quando nel 2018, lo zio apparve in un video che fece molto scalpore: “Zio scusami, la volevo togliere quella mano…ma non ci sono riuscito”, alludendo alla possibilità di far vincere il Napoli. Uno “uno sfottò in famiglia con lo zio” e nulla più, ha ammesso Gigio scusandosi in seguito, “con cui scherzo sempre prima e dopo le partite”.

Leggi anche:  Televisione in lutto, addio all'attore. È stato il protagonista delle grandi serie: "Ci mancherà da morire"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *