Putin ordina l’allerta del sistema difensivo nucleare russo: “Dichiarazioni aggressive da Paesi Nato”

Il cielo sopra a Kiev anche la notte scorsa, per il quarto giorno consecutivo, è stato illuminato dai bagliori dalle esplosioni. Nella capitale ucraina, che non si arrende all’attacco delle forze russe, continuano i combattimenti. All’alba truppe russe sono entrate a Kharkiv ma nel corso della giornata l’esercito ucraino ha affermato di avere ripreso il controllo. Una possibile svolta arriva è arrivata a metà giornata, quando il Cremlino ha annunciato che Kiev avrebbe accettato di sedersi al tavolo dei negoziati a Gomel, in Bielorussia. Nelle stesse ore però il Cremlino ha fatto sapere di avere ordinato l’allerta del sistema difensivo nucleare russo. Intanto Italia, Germania, Irlanda, Danimarca, Finlandia, Austria e Belgio si sono aggiunte alla lista dei Paesi che hanno chiuso lo spazio aereo a Mosca.
Putin ordina l’allerta del sistema difensivo nucleare russo. Lo riporta la PA. “I Paesi occidentali non solo stanno prendendo azioni economiche non amichevoli contro il nostro Paese, ma i leader dei principali Paesi della Nato stanno facendo dichiarazioni aggressive sul nostro Paese”. Lo ha denunciato il presidente russo Vladimir Putin, ordinando lo stato di massima allerta per le forze di deterrenza nucleare.
Leggi anche:  La vera storia di Mino Raiola chi è: età, patrimonio, moglie, malattia, figli, biografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.