Bimbo di due anni precipita dal terzo piano di un palazzo: è gravissimo

63

Un bimbo di due anni è precipitato dal terzo piano di un palazzo di Brugherio, alle porte di Monza. Il piccolo era a casa con il nonno.

Tragedia alle porte di Monza. Un bimbo di due anni è precipitato dal terzo piano di un palazzo di Brugherio. Al momento le informazioni sono ancora limitate: si sa solo che il piccolo era a casa con il nonno quando è caduto. Le sue condizioni sono gravissime: è stato trasportato in codice rosso in ospedale in elisoccorso.

Il nonno potrebbe essersi distratto

I fatti sono accaduti nella mattinata di oggi martedì 2 agosto in un condominio di via Bachelet, nella frazione di San Damiano, in provincia di Monza e Brianza. Tra le ipotesi più probabili quella che il nonno possa essersi distratto non accorgendosi che il piccolo era uscito sul balcone ed era riuscito a scavalcare.

Leggi anche:  Giulia e Alessia Pisanu: l'ultima telefonata al padre e i sensi di colpa del genitore

Subito avrebbe perso il controllo precipitando per circa 20 metri. L'allarme è scattato immediatamente: purtroppo il piccolo ora si trova in terapia intensiva nel reparto Neurorianimazione dell'ospedale San Gerardo di Monza. Le sue condizioni sono gravissime e in pericolo di vita. Non è chiaro che traumi e ferite abbia riportato e se sia necessario procedere con un intervento chirurgico.

I rilievi affidati ai carabinieri di Monza

Sul posto, oltre ai medici e ai paramedici del 118, sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Monza e della stazione di Brugherio. I militari hanno svolto tutti i rilievi del caso per ricostruire l'esatta dinamica della vicenda e accertare come il bimbo sia potuto precipitare. Solo due mesi fa, sempre a Brugherio, una donna di 22 anni, che era al quinto mese di gravidanza, è precipitata dal balcone di casa sua: per questo episodio, sono state aperte le indagini nei confronti del marito.

Leggi anche:  Alessia Pifferi ha partorito la figlia Diana in bagno: la storia triste della bimba uccisa dalla madre



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.