Va a fare una pennichella, 31enne muore nel sonno stroncato da un arresto cardiaco

Non si è svegliato dopo il riposo pomeridiano. A trovare oramai senza vita Massimiliano Di Rezze, giovane di 31 anni, sono stati i familiari che hanno dato l'allarme all'Ares 118 ma purtroppo senza speranza. La tragedia ieri sera a Casalvieri (Frosinone), piccolo borgo della Valle di Comino dove l'uomo, un operaio stimato e ben voluto da tutti, viveva.

Sportivo, allegro, gioviale, generoso, Massimiliano Di Rezze potrebbe essere stato stroncato da un arresto cardio circolatorio. Un malore subdolo che non gli ha lasciato scampo. Decine i messaggi di cordoglio e di disperazione pubblicati sulla sua pagina social.

Per capire meglio le cause del decesso si sta ora valutando l'ipotesi di poter eseguire l'autopsia. In casa di Massimiliano Di Rezze, oltre che il personale dell'Ares 118 sono arrivati anche i carabinieri della Compagnia di Sora che dovranno svolgere accertamenti di routine ma necessari a chiarire le cause di una morte tanto improvvisa quanto drammatica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *