Come prendersi cura delle rose

Per questo motivo e oltre a sapere come prendersi cura delle rose, è importante sapere di quali cure ha bisogno il nostro cespuglio di rose per fiorire pienamente. Farlo con vigore e, cosa più importante, con salute.

Il modo migliore per seminare per raccogliere i suoi frutti, quel meraviglioso fiore, nei mesi di sole.

5 OPERE ESSENZIALI PER PRENDERSI CURA DEL ROSARIO

Prima di entrare nei dettagli su come prendersi cura delle rose, conosciamo un po ‘di più le esigenze del cespuglio di rose. Alcuni che segnano direttamente non solo la tua salute ma anche la tua capacità di prosperare con maggiore o minore intensità.

In generale, i cespugli di rose sono piante rustiche e resistenti . In grado di sopravvivere anche alle gelate invernali rigide per germogliare di nuovo in primavera. Piante che, con poca cura, ci accompagneranno per molti anni. Un buon motivo per prestare loro la poca attenzione di cui hanno bisogno nei periodi chiave dell’anno.

1. La piantagione, un fattore chiave

Se c’è qualcosa che determina direttamente non solo il benessere di un cespuglio di rose ma anche come prendersi cura delle rose, è la sua piantagione. Piantare correttamente un cespuglio di rose significa fare metà del lavoro quando si tratta di prendersi cura della pianta stessa. Scegliere una posizione con almeno sei ore di sole al giorno, farlo alla profondità di semina necessaria, lasciando spazio tra rosaio e rosaio in modo che possano essere ossigenati, oppure farlo in un luogo riparato dal vento faciliterà notevolmente la sua corretta coltivazione .

Condizioni che non solo sono necessarie per quei cespugli di rose piantati direttamente nel terreno, ma si estendono anche ai cespugli di rose in vaso .

2. Dategli il terreno di cui ha bisogno

I cespugli di rose richiedono un terreno neutro o, in mancanza, leggermente acido . Inoltre, deve essere ricco di materia organica. Per questo motivo l’ideale è che scegliamo di utilizzare un substrato specifico per i cespugli di rose poiché avrà la formulazione nutritiva necessaria per questo tipo di piante.

Oltre a questo, non è conveniente piantare un cespuglio di rose nel luogo in cui ce ne sono stati altri precedentemente piantati. Il cespuglio di rose è una pianta con un elevato fabbisogno nutritivo , quindi è probabile che il terreno sia completamente impoverito. Se dobbiamo farlo nello stesso posto, l’ideale è realizzare un pozzo di buone dimensioni che andremo ad arricchire con lo stesso substrato che abbiamo appena accennato.

E, per quei giovani esemplari che stiamo piantando, è consigliabile utilizzare anche un agente radicante per cespugli di rose e altre piante ornamentali per facilitare il compito.

3. Buon drenaggio, essenziale

Sia che abbiamo piantato un cespuglio di rose in vaso o se è direttamente a terra, dobbiamo prestare molta attenzione al drenaggio. Sebbene il cespuglio di rose richieda un ciclo di irrigazione regolare e un terreno umido, non tollera l’acqua in eccesso alle radici.

4. Controllo dei parassiti

Uno degli aspetti più delicati di questa pianta . Nonostante sia estremamente resistente, è una vera calamita per alcuni parassiti. Alcuni che possono seriamente compromettere non solo la loro fioritura ma anche la loro salute. Alcuni dei parassiti più comuni in giardino in estate sono quelli che possiamo trovare sulla nostra pianta. Gli afidi ei loro amici le formiche, il ragno rosso o il fungo dell’oidio sono alcuni dei nemici che dovremo combattere dall’inizio.

Per eliminare i parassiti del giardino come gli afidi, dovremo anche controllare le formiche. Impara a conoscere queste esche per formiche.

Un consiglio: per eliminare i parassiti niente come conoscerli. E niente adagiarsi sugli allori: oltre a rivedere la nostra pianta, è importante prendere provvedimenti con insetticidi o fungicidi specifici.

5. Potatura in pieno inverno

Una delle cure più importanti per la rosa invernale . Quando la pianta è ancora inattiva, è il momento di effettuare le potature più importanti dell’anno . Con esso otterremo che, con l’arrivo del bel tempo, il cespuglio di rose ricrescerà al top della forma. L’ideale è farlo a febbraio, quando l’inverno inizia a ritirarsi.

Tuttavia, se questo mese ha ancora molte gelate, si consiglia di lasciarlo per marzo. Ma non più tardi, poiché può ritardare in modo significativo la fioritura della pianta.

COME PRENDERSI CURA DELLE ROSE IN FIORE

Ora che sappiamo di cosa ha bisogno il nostro cespuglio di rose, scopriamo come prenderci cura delle rose quando sono già in fiore.

Per cominciare, è importante che quando la pianta inizia a germogliare in primavera eliminiamo i polloni . Quegli steli che crescono direttamente dal gambo principale della pianta e che sono solo ladri di nutrienti. Questo tipo di ramo non fiorisce, ma può far sì che il cespuglio di rose non abbia le risorse per farlo correttamente. Si consiglia di potare il più vicino possibile al tronco e sempre sullo smusso opposto. In questo modo, non potranno accumulare acqua e germogliare per continuare a impoverire la pianta.

Il mini cespuglio di rose è un modo meraviglioso per godersi questi fiori senza avere un giardino. Scopri la nostra varietà di questo tipo di cespuglio di rose nel nostro negozio

Un aspetto essenziale quando si tratta di sapere come prendersi cura delle rose è l’irrigazione. Uno che dovremo gestire in modo diverso a seconda del tipo di rosaio. Nel caso di cespugli di rose piantati in piena terra e con determinate annate possiamo distanziare le innaffiature. Questi tipi di piante hanno una buona rete di radici e possono cercare l’acqua a una buona profondità.

Se si tratta di un giovane cespuglio di rose l’ideale è mantenere il substrato sempre umido durante i mesi in cui le temperature iniziano a salire. Una cura che dovremo applicare anche ai cespugli di rose in miniatura .

In entrambi i casi, il tipo di vaso in cui sono piantati è importante . Per questo tipo di piante sono ideali i vasi di terracotta: mantengono la ventilazione della pianta e le permettono di mantenere un certo grado di umidità. Per i cespugli di rose dovremo sempre evitare i vasi di plastica in quanto possono compromettere la salute delle radici.

È importante capire che un cespuglio di rose secco avrà rose secche . Tuttavia, tanto importante quanto l’acqua è farlo correttamente. Per prendersi cura delle rose l’ideale è annaffiare la pianta alla base, evitando sempre di bagnare le foglie o il fiore . In tal caso, possiamo causare la comparsa di funghi. Alcuni cattivi compagni di viaggio per prendersi cura delle rose.

E, infine, un ultimo consiglio per sapere come prendersi cura delle rose e farle durare più a lungo: eliminare le rose appassite . In questo modo la pianta non dovrà spendere risorse per rose già viziate e avrà la possibilità di concentrarsi su quelle che stanno per aprirsi.

E dopo aver svolto tutte queste cure per prenderci cura delle rose e del cespuglio di rose, ci resta solo una cosa: goderci la loro incredibile bellezza.

Leggi anche:  Disney: quale principessa sei secondo il tuo segno zodiacale