Skip to content

Uccide la moglie e la figlia, 70enne ha vegliato i cadaveri per ore prima di suicidarsi: «Troppe liti»

Uccide la moglie e la figlia e poi si toglie la vita. Salvatore Staltari avrebbe vegliato per ore i cadaveri della moglie Catherine Panis e la figlia Stefania dopo averle uccise nell’appartamento in cui vivevano tutti insieme. Secondo i risultati dell’autopsia le due donne sono state uccise tra le 6 e le 7 del mattino mentre Salvatore è morto circa 7 ore dopo.

I drammatici fatti risalgono allo scorso 22 agosto ma ora stanno emergendo nuovi dettagli della vicenda, come riporta anche La Repubblica. Il 70enne avrebbe quindi aspettato diverse ore prima di suicidarsi. Dai primi test è confermato che tutti e tre sarebbero morti per colpi di arma da fuoco, arma probabilmente detenuta illegalmente. Prima di uccidersi, il 70enne avrebbe scritto una lunga lettera di cinque pagine in cui ha raccontato di aver frequentemente litigato con la moglie a causa di alcuni probabili problemi economici. Nella lettera spiega anche di voler uccidere la figlia per non lasciarla sola.

Leggi anche:  Donna sbranata in casa dal suo cane, trovata in una pozza di sangue con l'animale accanto

L’episodio ha scosso l’intera comunità di Francolino di Carpiano (Milano). I cittadini sono sconvolti per l’accaduto, tutti convinti che la loro fosse una famiglia serena. Un pensiero è stato rivolto anche dal primo cittadino, Paolo Branca, che sul suo profilo Facebook ha invece scritto: «Noi tutti, Cittadini Carpianesi, siamo attoniti e sconvolti. Non ci sono parole davanti a tanta sofferenza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *