Max Verstappen protegge la leggenda di Michael Schumacher battendo Lewis Hamilton

di | Dicembre 18, 2021

Schumacher dominò l'inizio del secolo; Hamilton nel secondo decennio, ma Verstappen ha rotto l'egemonia di Lewis, per il momento...

L'olandese Max Verstappen ha conquistato la sua prima corona in Formula 1 e quindi ha impedito a Lewis Hamilton di rompere il suo pareggio di sette campionati con la leggenda tedesca Michael Schumacher.

L'inglese era a un giro dal raggiungimento del suo ottavo titolo, ma è stato superato da Max Verstappen, che ha approfittato della mescola morbida per conquistare il suo primo titolo all'età di 24 anni e rompere il dominio che Lewis Hamilton ha mantenuto nell'ultimo decennio.

Leggi anche:  Federico Lauri - Fashion Style: la figlia Sophie Maelle, la polemica con Antonella Mosetti, la sua carriera

Hamilton ha dominato l'era ibrida della Formula 1 con un pugno di ferro. Al suo primo titolo in Formula 1 del 2008 si aggiungono quelli ottenuti nel 2014, 2015, 2017, 2018, 2019, 2020.

Da parte sua, Michael Schumacher ha conquistato due titoli negli anni '90 con il team Benetton vincendo nelle stagioni 1994 e 1995. Schumacher ha poi dominato con la Ferrari all'inizio del nuovo secolo ottenendo cinque corone di fila negli anni 2000, 2001, 2002, 2003 e 2004. Il team Mercedes ha vinto il campionato costruttori, ma Verstappen ha prevalso alla fine e dopo un drammatico ultimo giro, poiché entrambi i piloti sono arrivati a pari merito all'ultima data con 369,5 punti.

Leggi anche:  Uomini e Donne, la tronista Roberta Giusti ha scelto Samuele Carniani, la vera storia

La sensazione all'interno della categoria di vedere Max Verstappen campione è stata maggiore, poiché piloti come Sebastian Vettel, hanno riconosciuto che non voleva vedere il suo idolo superato.

"Michael è il mio eroe. Per questo motivo, probabilmente non voglio che Lewis vinca. In un certo senso, sarei felice se il record di Michael fosse mantenuto, ma anche se Lewis vincesse, per me, Michael è ancora il migliore. Lewis può vincere uno, due, tre o cinque campionati in più, ma non cambia nulla per me. E vado d'accordo con Lewis, quindi probabilmente l'istinto dice che voglio che Max vinca solo per mantenere vivo il record di Michael", ha spiegato il quattro volte campione del mondo.

Leggi anche:  La vera storia degli Homo Sapiens: chi sono, carriera, canzoni e biografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *